Diana, Cupido e il Commendatore

Standard

Bianca Pitzorno

E se, da ragazzine benestanti, ci si ritrovasse a chiedere la carità al nonno, il cattivissimo nonno mai conosciuto, il nonno che non vuol bene alla mamma?

E se questi imponesse alla nuora (ossia la mamma) e le nipotine Diana e Zelia di andare a vivere con lui a Villa Cammello, la splendida casa a Lossai? E se tutto andasse bene, finchè Cupido non ci mette la freccia?

Spiritoso, vivace, profondo: un ritratto tenero e sincero della Sardegna degli anni ’50, e di due ragazzine coraggiose e sincere, dispote a lottare per quello che pensano giusto, che a loro garbi o meno.

In fondo, Diana non è forse Menelao quando gioca alla Guerra di Troia per le strade del paese? 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...