L’amuleto di Samarcanda

Standard

L'amuleto di Samarcanda

Jonathan Stroud

Nathaniel è un ragazzo molto dotato, molto intelligente.
Per questo motivo i genitori, fin da quando aveva sei anni, lo hanno venduto allo Stato: i bambini che possono diventare dei maghi devono essere cresciuti dal Governo, addestrati per anni da un mago più esperto, lontani dagli affetti familiari e sopratutto da chiunque possa conoscere il loro nome.
Perchè i nomi sono importanti. Conoscere il vero nome di una creatura dà potere su di lei, e per questo all’età di dodici anni i giovani maghi si scelgono un nuovo nome con il quale essere conosciuti, mantenendo segreto il loro vecchio nome.

Nathaniel però è stato assegnato come apprendista al mago Underwood, un mago poco potente che si occupa del ministero degli Interni.
Un mago che si rifiuta di vedere il talento del ragazzo, trattandolo come uno stupido e non insegnandogli le cose che vorrebbe imparare. E Nathaniel comincia a studiare da solo i libri del suo maestro, imparando come fare le evocazioni.
Le evocazioni sono l’unico vero potere dei maghi: evocano demoni (imp, djinni…) e li legano al loro servizio. Ovviamente per evocare un demone devono conoscerne il nome, e devono seguire complicati rituali. Un minimo errore permetterebbe al demone di ribellarsi e attaccare il mago.
Ma questo potere permette ai maghi di dominare l’Inghilterra, occupando le cariche di potere e lasciando la gente comune a vivere a un livello inferiore.

I problemi cominciano quando un ospite di Underwood, il mago Lovelace, si diverte a umiliare Nathaniel.
Il ragazzo giura di vedicarsi, e per farlo evoca un potente djinni, Bartimeus.
Un demone antico e abbastanza potente, astuto e scaltro. Lo lega a sè e lo manda a rubare un amuleto a Lovelace. Il motivo è semplice: avendo spiato il mago, sa che quell’amuleto è stato rubato, e intende smascherare il furto per denunciare pubblicamente il suo nemico.
Ma questo furto farà scoprire a Nathaniel e Bartimeus un complotto del quale fanno parte Lovelace e l’amuleto, e in breve i due si troveranno costretti alla fuga, braccati da demoni e dalle forze di polizia.

Primo volume di una trilogia, scritto molto bene.

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...