Il fucile di nonna Dowdel

Standard

Richard Peck

Nell'America della Grande Depressione, due ragazzi ogni anno passano una settimana in campagna, nello sperduto paesino in cui vive la nonna paterna: Nonna Dowdel.

Donnone robusto, attivo, sarcastico, litigioso; e generosissimo, attento, astuto, dotato di un senso della giustizia implacabile e del coraggio e dell'intelligenza per rimediare ai piccoli e grandi torti che vede fare.

Otto estati, otto avventure che segnano l'infanzia e l'adolescenza di Joey e Mary Alice, rendendoli adulti con la forza dell'esempio di una nonna straordinaria.

Deliziosa sorpresa – come molti romanzi pubblicati nelle ormai defunte serie dei Junior Mondadori* -, Il fucile di Nonna Dowdel non è più in commercio, sfortunatamente; è invece ancora reperibile, con un po' di fortuna, Un anno con Nonna Dowdel, in cui protagonista diventa una Mary Alice ormai quindicenne. Quest'ultimo mi manca, ma non ho motivo di credere che il sorriso che illumina il volume precedente, l'ottima caratterizzazione di protagonisti e comprimari, l'eccellente resa di luoghi e momento storico siano venuti a mancare.

*Per inciso, cosa che mi spezza il cuore, moltissimi splendidi romanzi non sono più reperibili da quando i Superjunior sono stati chiusi. Peccato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...