La contessa segreta

Standard

Eva Ibbotson

In quel paese incantato che era an Pietroburgo prima della Rivoluzione, viveva una ricca famiglia, il cui bene più prezioso era Anna, la delicata contessina, vivace d'intelletto e d'animo buono.

La stessa Anna che, piena di buona volontà, vent'anni dopo si presenta alla porta di una ricca casa di campagna inglese: cerca lavoro come cameriera, per sostentare a madre e la fedele istitutrice, cadute in povertà in seguito alla rivoluzione d'Ottobre.

Ma se la contessina lavora come cameriera, e la futura sposa del bel conte trama per sovvertire l'ordine della serena magione in cui si deve trasferire, dove si trova la verità? Nel cuore del giovane promesso sposo, che guarda ad Anna con occhi gentili e innamorati, forse…

Una penna così spesso la vantano solo gli scrittori anglosassoni: garbo, ironia, arguzia, unita a una ricostruzione storica e a una penetrazione psicologica superba rendono un romanzo d'amore un gioiello della commedia romantica. E il primo capitolo, sulla vita in Russia e l'infanzia di Anna, è qualcosa di molto prossimo al capolavoro.

Annunci

Una risposta »

  1. Pingback: Nel sacco di Babbo Natale | La città dei libri sognanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...