La valle degli eroi

Standard

Jonathan Stroud

Halli Sveinsonn cresce sognando l'epoca d'oro degli eroi, in cui i fondatori delle dodici Case della Valle giravano per il mondo compinedo nobili, coraggiose imprese, e Svein, il suo antenato, dominava per valore e forza su tutti loro.

Ma sembra non essere più tempo di eroi: le armi sono interdette, e la violenza è fortemente biasimata; i confini sono chiusi, segnati dai tumuli degli antenati e dal terrore che ancora incutono i Trow, nemici magici sconfitti ma non distrutti nei tempi antichi, che impediscono però di uscire dal piccolo mondo protetto della Valle, microcosmo di politica, invidie, paure, miserie che rispecchia il mondo oltre le montagne.

Ma Halli ambisce a un futuro ricco di avventura, onore, coraggio; ambisce a entrare nel mito. Ma il mito, ha davvero ragione di essere tale?

Mettiamo le mani avanti: questo NON è un romanzo fantasy. I primi accenni a qualcosa di soprannaturale si trovano a cinquanta pagine dalla fine, e sono più horror che fantastici.
Detto questo, è una grande, profonda riflessione sulla Storia, sul Mito, e sul significato del coraggio, con personaggi caratterizzati benissimo e vicende perfettamente inserite nel mondo costruito con cura da Stroud. Chi si aspetta una replica di temi, toni e personaggi della Trilogia di Bartimeus si troverà inevitabilmente deluso, anche perchè un personaggio trascinante come il nostro jinn preferito manca all'appello, ma Heroes of the valley è un romanzo assolutamente completo e coerente, e validissimo; semplicemente, diverso.
Annunci

Una risposta »

  1. Pingback: The screaming staircase | La città dei libri sognanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...