Il signore delle mosche

Standard


William Golding 

Un'isola dispersa nel nulla. Un aereoplano che precipita. Un gruppo di ragazzi di ogni età.

Cosa si è disposti a fare per sopravvivere? E, soprattutto: è vero che i bambini sono sempre, intrisecamente, innocenti?

Da leggere, a mio parere, senza se e senza ma. Un libro duro e terrificante, illuminante nella costruzione di una società nuova e distorta, ben lontana dai topoi sia del buon selvaggio che dell'innata bontà infantile. Un libro per cui si deve essere pronti, comunque: importante nello stile, sottile e inquietante nello svolgimento delle tematiche.

Annunci

Una risposta »

  1. Pingback: Intervisto… Fulvia Degl’Innocenti | La città dei libri sognanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...