The wedding of Antanasia Jessica Packwood and Lucius Valeriu Vladescu

Standard

Ho recensito da poco – e con un entusiasmo dovuto alla sorpresa  di trovarmi davanti un romanzo inaspettatamente buono, cosa che mi mette sempre di buon umore – il delizioso Promessi Vampiri, di Beth Fantaskey; scopro quindi con vero piacere che l'autrice, oltre ad avere fresco di stampa un romanzo ispirato alla vicenda del dottor Jeckyl e del buon (?) mister Hyde, è molto avanti nella progettazione del seguito di Promessi Vampiri: tanto avanti, in effetti, da aver pubblicato sul suo sito il testo che descrive gli eventi immediatamente successivi al romanzo: chi voglia partecipare a un lussuoso matrimonio vampirico e rumeno non ha che da iniziare a leggere. 🙂

Annunci

»

  1. Anche se scritto bene, ho trovato la storia un pò lenta (era partito decisamente bene poi c'è stato un calo). Il finale, poi, é risultato frettoloso, invece, avrei preferito più azione e pathos.La trama, per i miei gusti, l'ho trovata un tantino prevedibile ma ha degli aspetti che la rendono diversa, se paragonata ad altri libri dello stesso genere.Ci sono momenti romantici e sensuali ma anche drammatici. Non manca un tocco d'ironia che in alcuni punti diventa amara e pungente.E' Jessica a raccontare la propria storia ma é possibile, scoprire cosa pensa Lucius attraverso le lettere che scrive a suo zio (Secondo me, la parte più divertente del romanzo).Dei due personaggi principali, ho apprezzato di più lo sviluppo del protagonista maschile che da principe guerriero servito e riverito, si ritrova a vivere la vita di un adolescente, libero e spensierato.Jessica, invece, é una ragazza troppo razionale e dunque non riesce proprio a concepire il fatto che possano esistere creature come i vampiri. Non apprezza molto il suo aspetto fisico e non sa imporsi, però con il passare del tempo si scoprirà forte, coraggiosa e bella.Nonostante si parli di vampiri, ho trovato che i sentimenti dei due protagonisti siano molto umani e allora mi chiedo e se non ci fosse stata la componente vampiresca, non sarebbe stato lo stesso?Non mancano gli elementi tipici di questo tipo di romanzi: l'arrivo a scuola di un nuovo ragazzo bello e affascinante, la ragazza più popolare della scuola é un'arpia, il terzo incomodo etc. etc.Il mondo vampiresco per certi aspetti é inusuale come per esempio, il fatto che possono uscire alla luce del sole o specchiarsi, per altri é classico come il fatto di essere immortarli e di bere sangue.Il personaggio di Vasile é stato un pò trascurato, avrei preferito che la sua malvagità fosse più presente, invece, si limita ad una breve apparizione e non sembra poi così "cattivo". Il mio giudizio su questo romanzo é 3 stelle su 5. 

  2. spero che il seguito esca entro l'anno perchè Promessi vampiri l'ho trovato veramente ottimo. E' uno dei più recenti YA non deludenti che abbia trovato in giro in questi tempi e non vedo l'ora di proseguirne la lettura!!!!

  3. OCCHIO, SPOILER!@anonimo: anch'io, mi ha divertito moltissimo. :)Mi devo però correggere: sul sito dell'autrice è disponibile una sorta di raaconto lungo che copre il matrimonio dei nostri eroi, e introduce un paio di personaggi nuovi.@Hatshepsut: le ultime cento pagine le ho trovate anch'io stranamente affrettate

    , ma non sono d'accordo sull'inutilità dei vampiri: una  delle cose che ho trovato meglio descritte è proprio il vampiro come mostro, alieno, crudele, legato a una società completamente differente da quella umana. Quello che a me disturba sono i vampiri buonie pacioccosi che bevono succo di pomodoro e sbrilluccicano al sole – tralasciando il fatto che ritengo Twilight presenti un modello di donna francamente discutibile.Comunque, sul finale: anch'io mi sarei aspettata qualcosa di più, una cinquantina di pagine di approfondimento: la Romania viene appena intravista, e tutta la parte finale sul tentativo di distruzione da parte dei compagni di scuola un po' tirata per i capelli, ma lo perdono volentieri. I pregi sono più che superiori ai difetti, per me, sopratutto per la bella ironia che l'autrice mette nella narrazione. Cosa non facilissima da trovare, dopo la pomposa seriosità di altri. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...