Segnalazioni

Standard
In corner, segnalo ai pochissimi che se la siano fatta sfuggire l’uscita per la Salani nella collana Mondi Fantastici de L’anello di Salomone, ultima (o prima?) avventura del supremo Bartimeus, il nostro jinn preferito. ^^
 

Re Salomone ha tredici maghi e un'infinità di demoni ai loro ordini, tra questi c'è Bartimeus, incaricato di scovare inestimabili tesori. Nel frattempo, la Regina di Saba invia Gerusalemme una giovane guerriera con una doppia missione: uccidere il re e impadronirsi dell'anello magico, l'amuleto più potente di tutti, perché chi lo possiede può distruggere un intero mondo solo con il pensiero. Ecco allora dispiegarsi biechi intrighi e spettacolari battaglie, mirabolanti trasformazioni, e un'incredibile caccia al tesoro.


E dell’ultimo () romanzo di Eva Ibbotson, L’orco di Montorso, sempre per la Salani. Mi sto riservando A song for summer per un momento di crisi, il pensiero che non ce ne saranno altri mi abbatte.
 

Una vecchia megera, un troll peloso, un mago imbranato e un orfano di nome Ivo vengono spediti in missione dalle divinità del destino: devono salvare una fragile principessa indifesa dalle grinfie di un terribile orco dagli oscuri poteri. In realtà la principessa Mirella è una ribelle che non sopporta l'etichetta di corte ed è stata lei stessa a recarsi dall'Orco del castello di Montorto, perché vuole essere trasformata in un uccello e volare via libera come l'aria! Quando gli improbabili soccorritori giungono sul posto, la principessa è seccata, perché non è ancora riuscita a trasformarsi in uccello, mentre l'Orco è super depresso e vuole lasciarsi morire di fame. Riusciranno i nostri amici a restituire la serenità all'Orco e a ristabilire l'ordine nel castello? 


 
Mentre con largo anticipo nuntio vobis magno com gaudio la pubblicazione a giungo di Nessuno può uccidere i liombruni di Giovanni De Feo, autore del favoloso Il Mangianomi, per i tipi della Fazi; pauco com gaudio ammetto invece di non esser riuscita a scoprire assopuffamente niente del nuovo romanzo, tantomeno che diamine siano i liombruni. Chi leggerà (ioioioioioio!) vedrà. ^^
Annunci

»

  1. Tintaglia, è evidente che non ti applichi con sufficenza ! Altro che il sottoscritto che si è fatto 'na sera al selvaggio setaccio del web:

    Dimenticatevi Peter Pan: il sogno di una perenne infanzia non è mai stato così pericoloso. Se in Avatar era la tecnologia a portarci in un mondo vergine e senza tempo, in questo romanzo è il sogno la chiave di accesso per una terra incontaminata che i suoi abitanti difendono ad ogni costo. De Feo inventa un originalissimo fantasy per adulti, giocando con la mitologia e trasfigurandone i simboli alla maniera di Neil Gaiman. Un'isola perduta che si raggiunge solo in sogno: lasciatevi condurre da Smiccio e Zenzero tra le regole di un gioco innocente e spietato come solo i bambini sanno essere.

    È l'alba. Scarmigliati e irruviditi di salsedine, Smiccio e Zenzero si svegliano. Un'amicizia fraterna li lega. Oggi è il giorno del loro compleanno mensile! Solo un pretesto per scambiarsi dei regali, dal momento che entrambi avranno per sempre 14 anni: perché potrebbe sembrare Procida, o qualunque altro scoglio incastonato nel Mediterraneo, svenuto sotto il sole che non lascia scampo, ma questa di Smiccio e Zenzero è un'isola di sogno sospesa nel tempo di un'estate eterna. Per i due ha inizio così un'altra giornata da consumare tra passatempi intinti nell'innocente ferocia di ragazzini; una giornata ideale per sparare ai gabbiani, per insanguinarsi i piedi in corse tra sassi e sterpi, per fare un giro in barca fino alle statue dei Colossi che vegliano l'isola. Per scoprire, lontana, una macchia scura, qualcosa qualcuno. Un Alto! Inseguirlo è un divertimento. Come raggiungerlo. E poi ucciderlo. Benvenuti in questo viaggio in un mondo fantastico e oscuro, dove gli Alti non sono che gli adulti, quei pochi sopravvissuti all'orgiastica notte di violenza della Carnara; dove i sanguinosi Certami sono le sfide che risolvono le contese; dove i ragazzi possono diventare potenti Baroni e le ragazze belle e perfide Capere, signore dello Struscio serale e di amori brevi e fulgidi come fiammate. Questa è l'isola dei Liombruni,uno spazio incantato in cui i sentieri si snodano insieme alle intricate storie delle Sibille,opulente profetesse che predicono il futuro, e di quei semidèi chiamati Scalzi, spietati bambini senza ombelico e coi piedi di vetro – dunque mai nati e privi di radici – padroni di Ombre, Vento, Nuvole, Sabbia e di tutte le forze della natura. Un sogno collettivo destinato a incrinarsi sotto il peso delle passioni più adulte che pian piano vi si insinuano: l'amore proibito di Smiccio per la capera Cecella, la bruciante gelosia di Zenzero, l'avidità dei Baroni, mentre si fanno e disfano alleanze, e inesorabile si prepara una nuova, ultima, devastante Carnara.” 

    Sui Liombruni invece ho trovato alcuni pdf di racconti popolari, ma non ho ancora avuto il tempo di leggerli

    Dimmi, hai visto l'iribooktrailer su youtube del Mangianomi???
    No???
    Rimedia subito!

    Iri

  2. Che onore, aiutante ufficiale! XD
    Non sono sicuro che siano proprio i liombruni di cui parla De Feo quelli che ho trovato io, non ho avuto il tempo di leggere. Ma potrebbe essere, a quanto ho capito si tratta di una fiaba del trecento. Se ti fidi a darmi una mail te li passo io i pdf che ho trovato (ho porvato a cliccare sul link contattami, ma non avendo un blog non me lo lascia fare). Altrimenti… ciao
    Buona domenica.
    Iri

  3. Ma figurati, a te la mia email la darei senza problemi. ^^
    E' semplicemente che non mi sembra il caso di pubblicarla qua, e non vedo modo…
    Se hai quella di Tan fattela passare da lui. 🙂

  4. La mail del Tanabroso non ce l'ho XD Però se mi vuoi contattare mi è venuto in mente che se hai un account youtube mi puoi scrivere li.
    Ma mi è anche balzato in testa che se li ho trovato io li puoi trovare pure tu… bastava che semplicemente i passassi i link XD Sono un'ameba!!!
    Allora, questa è una pagina web, che mi sono pidieffato (si può dire?)
    http://www.classicitaliani.it/trecento/liombruno.htm 

    questo è proprio un pdf:

    http://www.liberliber.it/biblioteca/f/fiore_di_leggende_cantari_antichi_etc/fiore_di_leggende_cantari_antichi_etc/pdf/fiore__p.pdf
     
    altro pdf (no so perchè ma collegandoti di da prima una pagina, aspetti 2 secondi e ti carica il pdf)
    http://jps.library.utoronto.ca/index.php/qua/article/viewFile/11089/7994

    ed per finire altra pagina web che mi sono pidieffato XD
     http://digilander.libero.it/ddgiovanniXXIII/liombruno.html 

    Mi verrebbe da scrivere come fanno su Amazon italia quando ti rispondono alle mail: ti è stata d'aiuto questa risposta. E devo dire che io devi rusoibdere quasi sempre di NO
    iri

  5. Hem, non so come mi è venuta l'ultima frase: Devo sempre rispondere di No.
    Amebe magazine, please.
    iri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...