3 salici

Standard

Ann Brashares

Tre salici e tre amiche: amiche un tempo, quando un incontro fortuito le aveva unite alle scuole elementari, fondendo i loro caratteri, le loro famiglie, le loro differenti attitudini in un’unica bolla di sincera amicizia e comprensione; meno amiche adesso che alle medie gli interessi differenti le hanno separate, e fra loro si sono ntrodotti il tempo, altri impegni, e la convinzione di essere altri rispetto a quel che credevano.
Ma i salici ne sanno di più: crescono affiancati, separati per un periodo ma intrecciando i loro rami in cielo e le radici nelle profondità del terreno, pronti a testimoniare un’estate in cui Jo, Ama e Polly perderanno sé stesse e le altre, e saranno pronte a ritrovarsi.
 
Avevo sentito tanto parlare di quest’autrice che ho preso in mano il romanzo fiduciosa: una trama semplice non necessariamente presuppone uno sviluppo banale.
Ma questo è stato il caso: una scrittura piatta, eventi inesistenti, personaggi di carta velina; scorre via come l’acqua, e non lascia nulla: giusto il ricordo di essere stato letto.
E, nota finale: un romanzo che costa diciotto euro – oddio, anche uno che ne costi cinque –  non deve nemmeno conoscere il concetto di refuso. Soprattutto non due nella stessa parola, tre nella stessa pagina, apostrofi che non conoscono il loro posto e congiuntivi che saltano come elastici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...