Unwind

Standard

Neal Shusterman

Si parte da una guerra: i Pro-life contro i Pro-choice, guerra che si ricolve con il Bill of life: la vita è sacra dal concepimento. Ma fra i tredici e i diciotto anni, un ragazzo può essere “abortito” retroattivamente, a patto che ogni parte di lui (“Oh, per legge il 99,44%: tiene in conto anche le parti non riutilizzabili, cara, come l’appendice” spiega una garbata infermiera a uno dei protagonisti, in attesa di essere smontato pezzo per pezzo) continui a vivere in qualcun altro: ossia, gli Unwind vengono usati come pezzi di ricambio – a carissimo prezzo. E’ un modo di vivere e di pensare che dà origine a tutta una serie di altre pratiche inquietanti: l’abbandono legale di bambini; le decime, ovvero bambini nati esclusivamente per essere donati al Signore come Unwind; il terrorismo dei clappers, in cui per protesta (contro cosa? Non lo sanno nemmeno loro) ci si trasforma in bombe umane che esplodono al minimo urto. E tre ragazzi, destinati alla divisione per i motivi più diversi, che lottano per sopravvivere, che crescono, cambiano, e decidono di cambiare quello che sta loro intorno.
Appassionante, inquietante, realistico nelle situazioni e nei personaggi, anche se ha una pecca: la scrittura. Non mi piace stilisticamente, per quanto l’autore sia estremamente accurato linguisticamente, caratterizzi benissimo la parlata di ogni personaggio, controlli bene descrizioni e dialoghi.

Annunci

»

  1. Interessante. Nel commento intravedo un rapporto con la religione e l’uso che ne fa una certa organizzazione. Il sistema delle decime, intendo.

    • La cosa inquietante è che sono tutte le religioni a propugnare le decime, e che i ragazzi che vengono concepiti a questo scopo vengono cresciuti come entusiastici agnelli sacrificali, e con la convinzione di essere i prescelti dal Signore. Al raggiungimento dei tredici anni festeggiano proprio il loro essere sacrificabili a maggior gloria di Dio e dell’Unwinding.
      La parte di Lev, la decima che viene salvata (controvoglia) da Connor e Risa è estremamente interessante e davvero bella, perchè ti mostra anche un cambiamento completo del ragazzino ingenuo che era.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...