L’evoluzione di Calpurnia

Standard

Jaqueline Kelly

Texas, agosto 1899. La calura è opprimente, ma mentre uomini e bestie cercano riparo dal sole una ragazzina osserva quello che accade attorno a  lei: i mille drammi in un prato, il gioco della vita e della morte nello stagno, il rincorrersi di esseri nel cortine.

Il suo nome è Calpurnia Virginia Tate, ha quasi-dodici-anni, e sebbene ancora non lo sappia vuole diventare una scienziata, da grande.

L’incontro (un incontro vero, uno sfiorarsi di anime simili) con Nonno, rispettato membro della grande, rumorosa famiglia Tate, ma insieme misteriosa figura  che sta sempre epr conto suo a trafficare nel suo laboratorio e nei misteriosi recessi della biblioteca risveglia Calpurnia e la introduce in un mondo nuovo: un mondo di esperimenti, raccolte di campioni, sottili distinzioni di specie, genere, razze; animali, vegetali, minerali; alle norme segrete della fisica e dell’astronomia. E le fanno capire che lei è diversa, diversa dalle ragazzine destinate alle faccende domestiche, a debuttare e trovar marito; e che ci sono state altre della sua razza che hanno migliorato il mondo.

L’evoluzione di Calpurnia è stato una scoperta: non credevo, onestamente, che mi sarebbe piaciuto così tanto; ma trasportata dal rapporto intimo con Nonno, dalla vita familiare travolgente, dall’intelligenza e curiosità di Calpurnia mi son trovata a mandare alle ortiche le tappe del gruppo di lettura e a leggerlo d’un fiato. Perché Calpurnia per me è sorella Scout, e Anna Shirley, e Catherine detta Uccellino: tutte le ragazzine che con i loro sogni e la loro intelligenza hanno contribuito a cambiare il mio mondo, se non il loro.

Annunci

»

  1. Pingback: The Big Field: A Child’s Year Under the Southern Cross « La città dei libri sognanti

  2. Pingback: Nel sacco di Babbo Natale | La città dei libri sognanti

  3. Pingback: Il mondo curioso di Calpurnia | La città dei libri sognanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...