Grave mercy

Standard

Robin Lefevres

Lo ammetto: son cascata nella tagliola. Non come l’astuta volpe letteraria che credo di essere, capace ormai dopo molti anni (e molte mazzate) di fiutare il bidone a distanza, ma come un’innocente e fiduciosa volpacchiotta che si affacci per la prima volta al mondo della narrativa per ragazzi.

Mi sono lasciata attirare irresistibilmente dall’ambientazione (la Bretagna del 1400), dallo sfavillar di daghe, dal profumo di veleni, e dall’idea di un convento di suore che servono la Morte.

E ZAC!, la tagliola è scattata e io mi sono ritrovata a meditare l’amputazione della zampa per sfuggire a cinquecento pagine di noia mortale, deprimente prevedibilità di trama e personaggi, erroracci (Mrs. Lefevres, “Etienne” è un nome da uomo, non da donna…), romance malgestito, l’assassina/spia più incapace della storia della letteratura (e dopo tre anni di addestramento. Entriamo nel campo dell’incapacità genetica, altro che figlia della Morte…) e un finale di una stupidità deprimente.

Poi, la fine è arrivata a salvare il mio umore e la zampa dell’ingenua volpotta che aveva preso possesso del mio solito essere; volpotta che è diventata un pelo più furba, spero, dato che all’occhieggiare del seguito ha solo pensato “ma anche NO!” prima di scappare via a zampe levate.

Un inciso: io l’avrei mandato al diavolo dopo le prime cento pagine, ma in generale è piaciuto moltissimo: pare che la faciloneria, superficialità e trascuratezza che abbiamo rilevato io e Tanabrus siano passate completamente inosservate alla maggioranza dei lettori. Lo dico per dovere di cronaca, e vado a sciacquarmi gli occhi con qualcosa di migliore.

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...