Wild song

Standard

Jane Eagland

Anna vive con suo padre su una minuscola isola battuta dalla tempesta; non è mai stata altrove, e conosce solo l’assistente del padre e i due servi che popolano il castello.

Sogna mondi lontani e ascolta il canto del vento. Finché il mare porta sulla spiaggia un ragazzo, e il mondo di Anna viene rivoluzionato.

Retelling de La tempesta di Shakespeare, Wild song è scritto per invogliare ragazzi poco interessati alla lettura o con problemi di dislessia: rapidissimo da leggere, composto da frasi e capitoli brevi, non vanta un particolare approfondimento dei personaggi o una trama complessa: ma proprio per questo credo che sia più accessibile ai non lettori di testi più ostici.

La lingua è inoltre, per quanto semplice, curata, e l’ambientazione incuriosisce e affascina.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...