The brides of Rollrock Island

Standard

Margo Lanagan

In un’isola circondata da rocce e mare, una terra aspra che cede malvolentieri di che sopravvivere ai suoi abitanti ma li ricambia con paesaggi mozzafiato e un’aria che sa di magia,  nasce una bambina diversa dagli altri.

Una bambina che vede, e sente, e sogna quel che altri non vedo non, non sentono, non sognano, e che può plasmare la realtà.

Una bambina che viene respinta e derisa, e che evoca dal mare l’infelicità dell’isola stessa e di tutti i suoi abitanti, presenti e futuri, sotto forma di incantevoli, adorabili, donne dal cuore di mare.

Sono impressionata: questo è un romanzo profondamente atipico nel panorama YA, sia come stile che come costruzione.
Il dipanarsi della vicenda in tre generazioni, l’accenno alla ciclicità della vicenda (“Dicono che non ci sono più donne-foca sull’isola” “Sì, ma per quanto?”), l’impossibilità di categorizzare i personaggi, la crudeltà di cui tutti sono intrisi (con l’eccezione forse dei ragazzini, nati dalla magia ma che ancora non ne sono toccati) oltre allo stile raffinato e inusuale lo rendono un libro davvero particolare.

Ha una strana grana, sospeso tra il mito e la realtà, anche come narrazione: succedono eventi magici, creature fantastiche camminano sull’isola, ma nel frattempo si è impegnati con le incombenze banali della vita quotidiana, e con le crudeltà banali della vita quotidiana: sopratutto in famiglia.

Ed è un libro profondamente malinconico: sembra che l’infelicità che tutti i personaggi provano trasudi dalle pagine grazie allo strano incantesimo che Margo Lanagan tesse con le sue parole, e raggiunga chi legge, al caldo, lontano dai mari del nord.

Consigliato? Sì, se si è disposti ad allontanarsi da qualsiasi schema si sia incontrato in precedenza, sia come tematiche che come costruzione letteraria; no, se si vuole qualcosa di allegro, vivace, leggero.

Annunci

Una risposta »

  1. Pingback: Il meglio del 2013 | La città dei libri sognanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...