L’isola dei Liombruni

Standard

Giovanni De Feo

Ho amato moltissimo il romanzo d’esordio di Giovanni De Feo, quel Il Mangianomi che scoperto per caso qualche anno fa e riletto di recente in compagnia di Vocedelsilenzio, Chagall e Saretta; ma sebbene avessi comprato immediatamente il suo secondo romanzo ho aspettato un paio d’anni prima di affrontarlo: un po’ il tema non mi intrigava altrettanto, un po’ avevo paura di venir delusa, come a volte capita, di trovare una minore inventiva, un allentamento della  qualità dell’immaginazione e della scrittura.

L’isola dei liombruni è invece una splendida storia, nutrita dalla stessa immaginazione oscura e crudele di cui De Feo ha dato mostra ne Il Mangianomi, e dallo stesso linguaggio creativo e fiammeggiante. Ho impiegato di più per entrare nel mondo e nelle usanze dell’Isola, ma anche il romanzo precedente, in realtà, era partito in sordina, sebbene subissi maggiormente il fascino dell’ambientazione seicentesca: il lento svelarsi del mondo che costruisce è uno dei pregi maggiori di quest’autore, che vorrei veramente vedere maggiormente riconosciuto a livello nazionale.

L’isola dei liombruni è una magnifica fiaba crudele, un Peter Pan per adulti, se proprio vogliamo cercare un paragone; tanto che, pensandoci bene, onestamente non saprei se considerare i suoi romanzi per ragazzi.

Probabilmente no, non più di quanto lo sia Battle Royale – e qui sarebbe da chiedersi il perché un autore del genere venga categorizzato così in Italia, come se il fantastico non avesse diritto al marchio di letteratura per adulti.

Per chi voglia assaggiarlo, qui le prime trenta pagine del romanzo; e di seguito, un inquietante (e più che rappresentativo ;)) booktrailer. ^^

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...