Matilda Bone

Standard

 

Karen Cushman

Matilda ha quattordici anni, legge e scrive latino e un po’ di greco, conosce le vite dei santi ed è stata educata a essere obbediente, mite e pia. Sorride poco, non si diverte mai, e parla moltissimo con i santi del paradiso, pregandoli di consigliarla e confortarla nelle occorrenze più drammatiche della sua esistenza.

E cosa c’è di più drammatico dell’essere abbandonata dal sapiente padre Leufredo, che l’ha allevata finora, a fare l’apprendista di Peg la Conciaossi, nel vicolo del sangue e delle Ossa? Sono tutti rozzi e sporchi gli abitanti di quel microcosmo che si occupa di medicina, a partire dalla rossa Peg, che raddrizza e cura le ossa di uomini e animali; nessuno rivolge l’animo a cose più alte; e si pretende che Matilda, sconvolta dall’umiltà di persone e ambiente, si abitui a svolgere incarichi ben più modesti delle alte attività che la impegnavano al castello.

Ma la compassione, la voglia di vivere, l’amore per gli altri si nascondono ovunque: a volte bisogna solo imparare a guardare il mondo senza pregiudizi, perché per trovare la propria strada si deve prima imparare a pensare con la propria testa.

Un altro romanzo brillante e intelligente di Karen Cushman; un’altra eroina che cresce e si trova e ritrova, imparando a scoprire il mondo che la circonda, e a valutare da sola il valore o meno delle persone, al di là del pregiudizio; e un’altra impeccabile ricostruzione di un luogo e di un periodo storico, supportato dall’usuale attenzione per la ricerca e il dettaglio, che rendono il villaggio medievale in cui vive Matilda reale e pulsante.

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...