Stone soup with matzoh balls

Standard

Linda Glaser&Maryam Tabatabaei

Quando ero bambina, una delle fiabe che preferivo raccolte ne I Raccontastorie (o erano i C’era una volta? – Ok, C’era una volta! ^^) era La zuppa di pietra.

Adoravo l’idea di questo vagabondo intelligente che insegnava la generosità alla zitella avara (la signorina Parsimonia, l’adoravo!), senza che lei se ne accorgesse.

Quindi non potevo mancare all’appuntamento con questa versione ebraica, ambientata in un villaggio fantastico della tradizione yiddish, notoriamente abitato da sciocchi. E ben sciocchi sono i personaggi di questa bellissima fiaba, illustrata deliziosamente e perfetta da leggere a voce alta a bambini anche molto piccoli, che si faranno grandi risate, ma impareranno anche che una zuppa fatta tutti insieme è molto più buona – con o senza la pietra “magica”. ^^

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...