Revolution

Standard

Jennifer Donnelly

L’esordio di Jennifer Donnelly nella letteratura per ragazzi, Una voce dal lago, mi era piaciuto molto: un romanzo non privo di difetti, ma con una solida impostazione storica e un’eroina intelligente e credibile.

Mi aspettavo quindi tantissimo da Revolution: l’autrice punta più in alto, con una storia che intreccia una ragazza dei nostri giorni, menomata emotivamente dal dolore per la morte del fratellino, e un’attrice di strada, compagna di giochi di Louis-Joseph, il re perduto di Francia: figlio di Luigi XVI e Maria Antonietta, erede al trono, imprigionato e morto in solitudine, ancora bambino. Una delle vittime innocenti dell’ondata di sangue che accompagnò e seguì la Rivoluzione Francese.

Amo il periodo, la trama mi intrigava, l’autrice si era dimostrata già di buona penna, e il mio adorato Chaggy si era offerto come compagno di lettura: gli auspici erano favorevolissimi!

…e come sempre, quando gli auspici sono così favorevoli, dovrei fare qualche scongiuro cautelativo. =.=

Se non temete gli spoiler vi rimando alla geniale recensione di Chagall: leggerla è stata la cosa migliore che ho ricavato da questo pesantissimo, presuntuoso malloppo, con tocchi del romance più trito e le due protagoniste più antipatiche e intollerabili della storia della letteratura. Roba che aspettavi trepidante la loro morte, altro che sperare nella loro salvezza.

Aggiungo che, trascinatami stancamente per  qualche centinaio di pagine (perché, tra le altre cose, la signora Donnelly ha perso il dono divino della concisione…) e pensando che niente di peggio della narcolessia combattuta da fastidio per i personaggi mi potesse accadere, la trama ha avuto un crollo verticale nell’improbabile e nell’assurdo, senza nemmeno il pregio dell’originalità. Della serie, ci siamo bruciati anche quel che di buono c’era (e non era molto…)

Perdetevelo, quindi: e godetevi in tutta allegria la recensione di Chagall. ^^

Annunci

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...