Displaced persons

Standard

Derek McKulloch & Anthony Peruzzo

Persone che si trovano e si lasciano lungo un secolo; vite che si intersecano per un attimo, si annodano, e prendono strade differenti, come fili nel complesso arazzo della Storia: la storia di una famiglia del Novecento, seguita attraverso le vicende dei suoi membri, in una costruzione raffinata e complessa di vicende.

Affascinante saga familiare che non sembra essere tale, ma fonde insieme generi diversi, Displaced persons è un prodotto complesso, che risente forse della difficoltà di districarne le vicende; ma questo non elimina il senso di essere coinvolti in qualcosa di più grande: la rappresentazione, forse, della nostra realtà, veramente frammentata e difficile da leggere per chi vi sia esterno.

Le tavole sono particolari: essenziali e non particolarmente attraenti, si adattano però con sorprendente efficacia alla vicenda, contribuendo a  ricostruire personaggi e ambienti in un viaggio lungo un secolo.

Ringrazio l’editore per averi fornito la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...