The Wicked + The Divine

Standard

Kieron Gillen & Jamie McKelvie

Ogni novant’anni dodici dèi rinascono nel corpo di adolescenti.

Vengono amati come pop star.

Vengono odiati come pop star.

Ed entro due anni, muoiono.

Necessità – Ananke – li guida (letteralmente); seguono regole non scritte nei rapporti con gli umani; mantengono le caratteristiche del mito.

E riportano la fede nel mondo.

Altre forze in azione? Se dopo un numero infinito di cicli, qualcos’altro si stesse muovendo?

Tavole stupende sostengono un’idea originalissima, che rivede le divinità del mito (di tutti i miti, di ogni pantheon) come rock star e adolescenti insieme; e un primo volumetto solido stende le fondamenta per una storia intrigante, che vada oltre il già visto che infesta troppo i nostri scaffali.

Sono davvero, davvero curiosa di vedere dove andranno a parare gli autori – e intanto faccio loro i miei complimenti per la scelta varia e divertente dei dodici, in massima parte lontani dalle solite divinità greche e latine compare giusto Minerva, che ha dodici anni e non è molto contenta di esser destinata a morire prima della pubertà…)

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...