Crack!

Standard

Marie-Aude Murail

I Doinel sono una famiglia in crisi, solo che non lo sanno; o meglio, percepiscono il disagio della vita quotidiana, sognano la fuga, lottano giorno per giorno contro la realtà che li opprime, ma non sanno che ci sono altre tre crisi in casa loro, e non immaginano più la famiglia come una rete di condivisione e protezione.

Sarà la foto di una yurta mongola, trasportata nella ventosa Bretagna, a colpirli uno per uno: simbolo di semplicità e libertà, icona di una vita nuova, sarà nel suo piccolo il grilletto che aiuterà a uscire dalle rispettive solitudini, ricostruendoli come individui e come famiglia.

 

Marie-Aude Murail non sbaglia un colpo; e pur con tocchi a volte surreali, costruisce la rinascita di una famiglia oppressa dalla vita moderna e dall’incomunicabilità, incapace di riconoscere e trasmettere l’amore che i membri provano gli uni per gli altri; e come corollario, tratteggia con la consueta efficacia il ritratto di una Francia multietnica, di vite ai margini che cercano riscatto, di strade sbagliate che si raddrizzano – o forse no; di eroi di tutti i giorni. Senza mai cedere ai sentimentalismi, ma mantenendo ben salda una penna intinta nell’ironia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...