Half the world

Standard

Joe Abercrombie

Thorn è una ragazza, toccata da Madre Guerra in un mondo in cui sono gli uomini a sguainare le spade; Brand è un ragazzo, e vuole solo fare la cosa giusta – e trovare una famiglia a cui appartenere.

Quando entrambi entrano a far parte della spedizione organizzata da Padre Yarvi, il giovane e ambiguo Ministro di Gettland, per trovare alleati nei regni del sud inizieranno qualcosa di più di un viaggio in nave, per quanto grandioso e ricco di avvenimenti: un viaggio di scoperta di quello che sono e che vogliono essere, e di quello che sono disposti a sacrificare per ottenerlo.

________________

Sebbene anche questo secondo romanzo rimanga sui classici binari del romanzo di formazione fantasy e non brilli per l’originalità delle situazioni e dei personaggi, Abercrombie ha scritto un romanzo più gradevole del primo: sempre brillantissimo nella scrittura ed eccezionale nei dialoghi, capace di tratteggiare un personaggio in poche righe e di lasciartelo impresso in mente anche se non lo vedrai comparire più, sfrutta al meglio gli ingredienti non freschissimi che ha scelto per la sua torta, confezionando un prodotto estremamente godibile e meno irritante nella sua prevedibilità.

Non un capolavoro, anche qui, ma l’ottimo prodotto di un artigiano che conosce bene il suo mestiere, e che lavora per adattarsi a un target che non è il suo: perché diciamocelo, in questo secondo romanzo si sente come digrigni i denti per la necessità di non traumatizzare troppo gli innocenti con arti che volano, tradimenti davvero imprevisti, protagonisti che non sono solo antieroi, ma veri e propri mostri, e scene di sesso esplicite e brutali. XD

Rimane la curiosità di vedere come espanderà il mondo e chiuderà la vicenda nel prossimo romanzo, in uscita a luglio: è confortante sapere che, con tutti i difetti che potrà avere, qualche ora di ottima scrittura e buon intrattenimento è assicurata. J

Annunci

Una risposta »

  1. Pingback: Half a war | La città dei libri sognanti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...