Bodies

Standard

Un uomo torturato e ucciso viene ritrovato in un vicolo di Londra, nel 1890;

un uomo torturato e ucciso viene ritrovato in un vicolo di Londra, nel 1940;

un uomo torturato e ucciso viene ritrovato in un vicolo di Londra, nel 2014;

un uomo torturato e ucciso viene ritrovato in un vicolo di quella che era Londra, nel 2050.

Quattro identici omicidi, quattro detective che più diversi non potrebbero essere: un uomo che nell’Inghilterra vittoriana cerca giustizia, mentre nasconde il suo segreto; un ebreo sfuggito alla Germania nazista e riciclatosi come detective senza scrupoli; una giovane donna musulmana che ama l’Inghilterra; una ragazza che niente ricorda, dopo che l’Apocalisse ha colpito il mondo.

E un segno misterioso che ritorna, ritorna, ritorna secolo dopo secolo.

L’idea è assolutamente affascinante, e le diverse ambientazioni e i protagonisti di ogni timeline sono resi con precisa efficacia, ma svolgimento e soluzione del mistero scivolano dal territorio dall’enigma a quello della semplice, debole confusione.

Rimane bellissimo e commovente il messaggio, e la dichiarazione d’amore dello sceneggiatore alla sua terra, ma avrei apprezzato una maggiore solidità nella storia e una soluzione meno misticamente pasticciata.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...