Di impossibile non c’è niente

Standard

Andrea Vitali & Fabiana Bocchi

Una fiaba che richiami il mistero e il fascino del Natale, con il tocco d’ironia che i lettori dei romanzi di Andrea Vitali ben conoscono, e l’aiuto di belle illustrazioni: le premesse erano ottime, tanto che quasi mi dispiace dichiarare, almeno a mio parere, l’esperimento fallito.

Perché la casa di riposo per leggende non più necessarie (Babbo Natale, la Befana, la Cicogna, il Topino dei denti e così via) è un’idea deliziosa, che però viene soffocata dai riferimenti a personaggi mitologici e leggendari che i bambini – a cui, ricordiamolo, è indirizzata la storia – non possono cogliere; la scrittura, pur piacevole, risulta in qualche maniera artificiale nel voler mantenere il tono brillante marchio di fabbrica dell’autore.

Belle le illustrazioni, simpatica l’idea, scarsina l’esecuzione; non tutte le ciambelle riescono col buco, specialmente a scrittori per adulti che vogliono a tutti i costi cimentarsi nella narrativa per ragazzi – o peggio, per bambini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...