Pinocchio

Standard

Carlo Collodi & Roberto Innocenti

Pinocchio è stato il primo libro che ho letto. E continuo a stupirmi di come non abbia piantato là carta e inchiostro, ma abbia perseverato nell’amore per le storie: mia nonna mi obbligava a un capitolo al giorno, avevo sei anni e facevo una fatica bestia, tra sillabe barcollanti e la lingua di Collodi.

Sono diventata una fedele lettrice, ma ancora oggi nutro un cordiale odio per il burattino e compagnia cantante e saltellante.

C’è da dire, però, che il pennello di Roberto Innocenti dimostra davvero la sua capcità di compiere magie, riconciliandomi grazie alle sue splendide illustrazioni almeno con la storia: originali e suggestive soluzioni prospettiche, i dettagli raffinati a cui l’artista ci ha abituato, e l’incanto di un’interpretazione insieme classica e profondamente innovativa.

Non l’ho riletto, ma son tornata bambina – prima di imparare, e prima del trauma che la mia nonnina (le voglio un mondo di bene, ma Pinocchio non glielo perdonerò mai!) mi ha infitto – contemplando le illustrazioni, e riraccontandomi così una storia ben conosciuta ma rinnovata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...