La fine del cerchio

Standard

24057078

Beatrice Masini

Un mondo deserto, tre gruppi di bambini: sbarcano guidati da un Adulto, uno che ricorda il mondo di prima, in una villa antica di grande bellezza; fra le foreste dell’Africa; in una città di mare, benedetta dal sole e dal vento. E devono imparare tutto, riscoprendolo.

Un romanzo breve, strano, sognante, privo di una vera trama (e che richiede una certa sospensione dell’incredulità – elettricità che arriva ancora?) ma ricco di colori, odori, sensazioni riscoperti come la prima volta, attraverso occhi di bambini; la sensazione di un mondo nuovo, da riconquistare e assaporare, la scoperta e riscoperta delle relazioni umane, della natura, degli animali; la crescita attraverso la collaborazione, la creazione di una nuova società – migliore, si spera.

In romanzo difficile da inquadrare, forse solo da godere per la limpidezza dello stile e il carico puramente sensoriale che, con maestria, riesce a trasmettere; forse, per questo, più per adulti che per i ragazzini a cui sembra apparentemente rivolto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...