The dispatcher

Standard

33023684

John Scalzi

C’è un mondo in cui è impossibile morire ammazzati.

Ogni vittima di omicidio – con l’eccezione, forse, di una su un milione – si materializza, fresca come una rosa e nuda come un verme, nella propria casa.

Non si sa perché questo succeda. Si sa solo che succede, e che si aprono moltissime possibilità – oltre alla necessità di una figura professionale che provveda omicidi programmati per salvare la vita a vittime di incidenti stradali, o di operazioni chirurgiche ad alto rischio.

Tony Valdez è uno di loro, ma quando un suo collega scompare e la polizia chiede il suo aiuto, porta alla luce tutto un mondo sotterranei fatto di grigi commerci – e insospettati atti di pietà.

Come sempre per John Scalzi l’idea è affascinante e la scrittura brillante; questa novella dà comunque un’impressione di incompiuto, come se fosse un romanzo (noir) in bozzolo, ma non avesse avuto lo spazio di sviluppare appieno le sue potenzialità.

Una lettura comunque rapida e piacevole.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...