Starlings

Standard

                                                                                                                                                                          n35909363

Jo Walton

Venti racconti (o frammenti, o giochi, o esercizi, come li chiama l’autrice) brevi o brevissimi, un testo teatrale e una manciata di brevi poesie.

Gli ingredienti per un piccolo capolavoro, bocconcini di meraviglia da gustare uno per uno, con calma, all’occasione: e in poche pagine di scrittura limpida e magnifica si dischiudono mondi alternativi perfettamente resi, che siano fantasy o fantascienza; declinazioni inaspettate ai luoghi comuni più triti del fantastico; delicate riflessioni sulla malattia, il dolore, la vecchiaia; e due raccontini natalizi di meravigliosa ironia e incredibile tenerezza insieme.

Non avevo mai letto prima Jo Walton, nonostante la sua fama davvero la preceda; ma se questi frammenti, che considera quasi la palestra della sua scrittura, sono una sorta di piccola collezione di scarti, per quanto amati, non tarderò molto ad affrontarla in volumi più corposi, anche solo per ritrovare la magia delle sue parole.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...