Archivio dell'autore: librisognanti

Dolly Parton

Standard

42189153

Isabel Sanchez Vegara & Daria Solak

La storia di una bambina che aveva due tesori: una voce incantevole a un cuore grande, che l’hanno portata da una cittadina del Tennessee, dove viveva con la sua numerosa famiglia,a diventare un’icona country e una delle imprenditrici musicali più famose al mondo.

Dolly ha dieci anni quando inizia a cantare alla radio, ma da sempre compone sulla sua chitarra e canta, sognando la fama.

E il suo talento ben presto la fa emergere, portandola a cinquant’anni di successi e a ricambiare il pubblico che la ama con iniziative di beneficenza, sopratutto a favore dei più piccoli, da sempre suoi fan.

Una storia di talento e generosità, illustrata con semplicità ed efficacia.

Annunci

The Singing Rock & Other Brand-New Fairy Tales

Standard

40864814

Nathaniel Lachenmeier & Simini Blocker

Un genio fastidioso e un ranocchio determinato, una strega che non ama la musica, un mago troppo furbo per il suo bene, un artista che riscopre la vera arte: sono i protagonisti di quattro brillanti fiabe dagli echi classici ma profondamente moderne nelle tematiche e nell’ironia di dialoghi e storia, rese ancora  più appetibili dalle bellissime tavole.

Sono infatti tavole a fumetti, da godersi in ogni garbata vignetta, alla ricerca di particolari nascosti che aggiungano ancora più gusto al racconto.

Delizioso, da scoprire e regalare.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Love: A discovery in comics

Standard

43253233

Margreet de Heer

All’avvicinarsi del settimo anno di matrimonio, Margreet inizia a paventare la classica crisi con il marito – un uomo perfetto per lei, incontrato quando entrambi disperavano di trovare l’anima gemella.

E inizia a riflettere sull’amore, in tutte le sue sfumature.

Parte diario intimo di una vita amorosa, parte esplorazione dei significati dell’amore in ogni sfaccettatura, Love è un viaggio ironico e sincero nel sentimento più citato di tutti, e in quello che ognuno (e il mondo intero) si aspettano che sia – o che debba essere.

Divertente, sincero e, nel suo piccolo, appassionante.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura d i questa recensione. 🙂

The Dreaming vol. 1: Pathways and Emanations

Standard

51qhx5r6gpl._sx324_bo1204203200_

The Sandman, la serie anni ’90 creata da Neil Gaiman, è una delle mie preferite di sempre.

Sono venticinque anni che la leggo e la rileggo, scoprendo sempre nuove sfumature, nuovi significati, nuovi incantevoli dettagli nelle tavole.

Il problema è che, nella stragrande maggioranza dei casi, ho trovato tutti i derivati scadenti – problema relativo, si dirà: basta evitarli. Eppure ne sento il richiamo, che mi ha portato a infrangere la mia regola aurea (niente derivati, appunto) e a richiedere il primo volume di questa nuova serie, ambientata nello stesso universo con personaggi sia vecchi che nuovi, che si muovono sotto l’egida del nuovo Sogno.

Metto le mani avanti: non sono scappata via urlando dopo le prime tavole, ma nemmeno ho trovato niente che stuzzicasse il mio interesse; un fumetto blando, di vago interesse per i lettori per la presenza di personaggi secondari molto amati (a partire da Lucien passando per Caino e Abele arrivando a Eva), ma che davvero mi ha dato poco.

Potrei dire: “Un’occasione sprecata”, se in un certo senso non me lo fossi aspettato.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

The garden of the gods

Standard

1022568

Gerald Durrell

Continua l’infanzia assolata di Gerry nell’incantato mondo che era Corfù prima della guerra: e se dopo i precedenti capitoli della trilogia si avvertono un po’ la fatica e ripetitività degli aneddoti, le descrizioni dell’isola e della sua spettacolare natura ipnotizzano, e le surreali abitudini della Famiglia non mancano di strappare un sorriso.

Lettura ideale per staccare un po’, ma con un avvertimento: intervallate altri romanzi e saggi e fumetti fra i tre volumi.

Faranno da cuscinetto, permettendovi di evitare la noia e di godervi al meglio quelli che sono, comunque, piccoli gioielli. ❤

Not a drop to drink

Standard

13112869

Mindy McGinnis

Lynn ha lo stagno da difendere.

nella desolazione di un’America assetata, in cui l’acqua non è più un bene scontato, ogni attimo della sua vita e di quella di sua madre è rivolto alla sopravvivenza: nutrirsi, scaldarsi, vestirsi, difendersi.

Difendere lo stagno, accumulare acqua. Non temere la sete di oggi, tentare di prevenire quella di domani.

Per tutti è così, eccetto quelli che pagano a caro prezzo l’acqua in città – e venti di cambiamento stanno soffiando anche da quel lato.

La sopravvivenza prima di tutto: ma se poi si scopre il cuore, la coscienza, la condivisione? L’affetto di rapporti costruiti nella difficoltà, aiutando e facendosi aiutare?

Un romanzo sulla sopravvivenza, la crescita morale di una ragazza che è sopratutto scoprire gli altri non come minaccia ma come risorsa per se stessa, e sul bene a cui non pensiamo mai: l’acqua.

Davvero (inaspettatamente) bello.

Storia di May Piccola Donna

Standard

978880470992HIG-629x965

Beatrice Masini

Quando May ha dodici anni lei, la sua incantevole sorellina maggiore, la sua ciangottante sorellina neonata, l’energica e intelligente Mamma e l’autorevole, idealista Padre si trasferiscono.

Abbandonano la ricca Boston e la vita serena che vi conducevano, abbandonano amici e parenti, abbandonano persino i loro abiti per iniziare una vita di studio, filosofia e lavoro nei campi, seguendo l’innovativo progetto lanciato da Padre, insegnante e pensatore, che crede nel liberarsi del superfluo, nel procurarsi il cibo con le proprie mani, nel non sfruttare gli animali né per nutrirsi né per vestirsi, nell’uguaglianza, nel libero pensiero.

E se May scrive a Martha, l’amica rimasta indietro, lettere piene di brio, è ben diversa la realtà di inverni gelidi e duro, continuo lavoro, di corse nei campi e terrore delle malattie, di fame, fame, fame e freddo per gli abiti (lino o cotone, rigorosamente) sformati e insufficienti.

Il Paradiso di uno può essere l’inferno di altri, e questo intenso romanzo, basato sulla vita di Louisa May Alcott (anche lei visse per un breve periodo nella comune creata dal padre), non esplora solamente l’animo di una bambina sveglia e indipendente, ma anche il costo che pagano gli altri per i nostri sogni.

Magnificamente scritto, ricco di idee, con illustrazioni piacevoli e adatte: un piccolo tesoro.

Cercasi commessa al reperto omicidi

Standard

40605729

Katherine Woodfine

Benvenuti al Sinclair’s!

Non un nuovo grande magazzino, ma una nuova esperienza di acquisto!

Tutto ciò che potete desiderare in un’atmosfera raffinata e un’organizzazione perfetta, garantita dal genio imprenditoriale del brillante proprietario, il signor Sinclair!

Preparatevi a una festa d’inaugurazione che vi toglierà il respiro, e non perdete l’esposizione della  preziosa collezione di gioielli  raccolta dal signor Sinclair in giro per il mondo!

…certo che se i gioielli venissero rubati, e Sophie, appena assunta come commessa nel reparto Modisteria, finisse sospettata del furto, ci sarebbe ben poco da gioire.

Per fortuna Sophie è una ragazza dai modi garbati e dalle mille risorse, e può contare su un’improbabile quanto efficace combriccola di amici: via alle danze, signori, che siano shopping o indagini per furto!

Un giallo frizzante e divertente, che presenta bene la Londra dei primi del secolo e la scintillante atmosfera di quelli che dovevano essere i grandi magazzini Selfridge’s, a cui il Sinclair’s è chiaramente ispirato.

Scorrevole e divertente, ideale per una lettura che rilassi senza stupidità.

Il sogno della macchina da cucire

Standard

42081757

Bianca Pitzorno

Una macchina da cucire: uno strumento di lavoro che è un sogno di indipendenza per l’anonima sartina che, a cavallo fra Ottocento e Novecento, va di casa in casa a cucire per i signori: borghesi e nobili, tutti allora ordinavano a biti e biancheria su misura, e tutti si rivolgevano a artigiane spesso pagate pochissimo, e che raramente potevano permettersi qualcosa di più di ago, filo e delle loro abili dita.

Sono i racconti di questa ragazza – onesta, laboriosa, forse un po’ ingenua, nutrita di libretti d’opera – che schiudono le porte delle case in cui entra, silenziosa, a lavorare: e raccoglie storie e voci, e vede persone – sopratutto donne – che annegano nel ruolo assegnato dalla società, che lottano per ampliarlo, che lo accolgono.

Nasce così un mosaico di racconti che ricostruisce un’epoca ormai perduta, con grazia e molti sottintesi.

Incantevole.