Archivio dell'autore: librisognanti

Auguri e saluti

Standard

Happy Birthday 12 years kids greeting card

Dodici anni!

Un traguardo importante, una piccola impresa per me. ^^

Ma anche un impegno che, ultimamente, mi costa sempre più rispettare: la vita vera al momento mi chiede molto, e anche scrivere le poche righe di un post è più faticoso.

Non voglio che il blog scada nelle letture o nelle opinioni; mi predo quindi un periodo di pausa, con l’impegno di tornare al più presto scattante e con una bella scorta di recensioni. 🙂

Grazie ai miei quindici lettori – direbbe Manzoni: sapere che ho fatto sorridere o ispirato qualcuno per un regalo significa molto per me. 🙂

Alya and the three cats

Standard

50980185._sx318_

Amina Hachimi Alaoui

Intraprendente; pigro e regale; timido ma affettuoso.
Ognuno è diverso, ma ognuno ama Alya di un amore totale.
Sono i tre gatti che ha adottato, e con cui condivide la propria esistenza.
Ma un giorno Alya inizia a ingrassare, e ci sono altre cose che le passano per la mente.
Non sempre ha tempo per glia amati pelosi.

Cosa può essere? Ha esaurito l'amore? O lo lo vuole dedicare tutto a quella strana, grinzosa creatura che ha portato a casa dopo esser andata via all'improvviso?

No: vuole ingrandirlo, aggiungendo un altro grande amore alla famiglia, umana e felina: perché l'amore non si divide, si moltiplica.

Illustrazioni meravigliose, una storia che fa sorridere e commuovere un poco - come tutte le grandi storie d'amore e amicizia.

The phantom twin

Standard

44280834

Lisa Brown

Isabel e Jane: sorelle diverse nel carattere, ma che condividono molto più della parentela: un braccio e una gamba le uniscono.
Sono infatti gemelle siamesi, vendute dai genitori a un circo viaggiante che si muove nell'America della Depressione.
Il circo è la loro casa, hanno una famiglia fatta di freak, veri o finti: la donna barbuta, la donna serpente, la sirena.
Un mondo a parte, che le protegge, ma che le induce anche a temere gli altri.
Jane però, volitiva e intraprendente, vuole di più: una vita vera, separata dalla sorella.
E la convince, per quanto malvolentieri, a tentare l'operazione.

Un racconto malinconico di diversità e accettazione di se, ben prima che dell'altro.
Dell'aprirsi al mondo, del trovare fiducia nel prossimo senza ingenuità.
Del cercare la propria strada, per quanto tortuosa possa essere da percorrere.
Commovente, intenso, sincero.

I wish

Standard

47629443

Toon Tellegen & Ingrid Godon

Volti seri, malinconici, lontani accompagnano brevi testi poetici che ne descrivono i desideri.

Desideri semplici o complessi, che definiscono comunque il bambino, l’uomo, la donna che li provano, in una rappresentazione a tutto tondo di grande e commovente profondità.

Non un libro per tutti i ragazzi, forse, ma un libro che merita la possibilità di essere esplorato e apprezzato, magari col passare dell’età e dei propri desideri.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

L’incredibile bimbo mangia libri

Standard

bim

Oliver Jeffers

Un bambino che ama leggere è una bellissima cosa, ma un bambino che i libri li divora, letteralmente?

Una meraviglia, soprattutto visto che immagazzina tutto nel suo piccolo cervello.

Atlanti e dizionari, romanzi e manuali di ingegneria, scienza naturali e medicina: non c’è niente che sfugga alla fame di carta del Bambino Mangialibri.

…peccato che anche di carta si possa fare indigestione, e che tutto il buon nutrimento, se non digerito con ca,lma, si perda.

E così…

Ma non voglio raccontare la fine di questo libro del meraviglioso Oliver Jeffers.

Molto meglio leggerlo e gustarlo – con calma, pagina per pagina. 😉

bimbomangialibri02

Tunnel of bones

Standard

39352771._sy475_

Victoria Schwab

The show must go on, e così Cass, dopo aver affrontato l’infestatissima Edimburgo, sbarca con i suoi genitori in una città dalla fama ancora più… fantasmagorica, sebbene lo nasconda meglio.

Parigi è infatti ordinata  e maestosa, priva degli angoli oscuri che sembrano attirare gli spettri,

Ma è anche una città antichissima, che ricorda fatti di sangue infiniti.

E nel suo ventre custodisce le Catacombe…

Un cambio di scenario ma non di passo per questa piacevole serie horror.

Cass e Jacob rimangono credibili e interessanti, i personaggi secondari )a partire dai genitori di Cassidy) ben tratteggiati, e non mancano le scene efficaci.

Gradevoli brividini garantiti. ^^

With the fire on high

Standard

38739562

Elizabeth Acevedo

Emoni ha diciassette anni, i capelli riccissimi, una bambina di due anni, e un talento per la cucina che ha del magico, secondo l’amatissima nonna.

All’ultimo anno di scuola superiore deve giostrarsi in una vita piena di complicazioni – una piccoletta che cresce, i compiti, un lavoro part time che permetta di partecipare alle molte spese – e decidere del suo futuro: continuare a studiare o cercare immediatamente un lavoro? E, soprattutto: può riuscire a coltivare il suo talento culinario?

Ovviamente sì. E, credetemi, non è uno spoiler, perché questo romanzo ha da subito una scrittura così facilona e una vicenda così dolciastra che non se ne dubita un momento.

Esattamente come non si sente la fatica e i problemi di Emoni, che certo è di bassa estrazione sociale, orfana di madre, abbandonata dal padre che vede una volta l’anno, vive con la nonna e la sua pensione d’invalidità, ha una bambina a carico ma si è lasciata con il padre e via cantando.

Però i problemi di soldi li vediamo solo ogni tanto (con quello che costano i bambini piccoli solo in pannolini, eh!), la figlia si piglia una febbre in un anno di nido (la mia pestilenze che quella del 1347 era una passeggiata), mai un capriccio, mai una notte in bianco. L’ex è un ottimo padre, il nuovo interesse amoroso non batte ciglio quando scopre che ha una bambina. L’amica del cuore è ovviamente un mito.

Tutto va bene: amici, famiglia, amore, lavoro, studio.

Mi sfugge perché tentare una vicenda complessa quando, alla fine, vuoi raccontare di unicorni. E spezie. Molte spezie.

Sconsigliato a tutti, ai diabetici in particolare.

Il piccolo bruco Maisazio

Standard

cop

 

bru

far

C’era una volta un piccolo bruco, un piccolo bruco che aveva sempre fame.

Mangiava e mangiava, cresceva e cresceva, ma la fame non passava mai.

Finché…

Una storia semplice, che è la vera e naturale storia del cambiamento, resa con colori allegri e concetti semplici.

E, se goduta nella bellissima versione pop-up, in tutta la ricchezza  che Natura ha voluto, nella nascita della più bella delle farfalle.

Il piccolo Bruco Maisazio è un classico, e credetemi: merita di esserlo. ❤

If we were gone

Standard

46319117._sx318_

John Coy & Natalie Capannelli

Il mondo senza di noi è il titolo di un saggio di Alan Weisman, vincitore del Premio Pulitzer.

L’autore immaginava che l’essere umano sparisse, e quello che sarebbe successo nel corso dei minuti, delle ore, dei giorni, delle settimane, degli anni, dei secoli alla Terra: una teoria sorprendente di cambiamenti spesso immediati (la metropolitana di New York si allagherebbe subito, per dire, se non funzionassero le pompe), e sempre incisivi.

Questo libricino riprende lo stesso concetto, ma in maniera talmente mediocre da essere sconfortante, sia nelle illustrazioni che nei testi, estremamente scarni: e se da una parte il concetto di fondo è più che condivisibile (la Terra è una sola, prendiamocene cura) non basta certo a salvare un volume realizzato così poveramente.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Help wanted, must love books

Standard

46443695._sx318_

Janet Sumner Johnson & Courtney Dawson

Shayley adora la storia della buonanotte!

Ma quando il papà trova un altro lavoro e si scopre troppo stanco per leggergliela tutte le sere, decide di licenziarlo e assumere qualcun altro.

Ma non è facile trovare un buon lettore: principesse che si addormentano in mezzo alla lettura, marionette dal naso allungabile, amabili fanciulle che spargono cenere…

Riuscirà Shayley a ritrovare il piacere della lettura?

Un’idea brillante realizzata con disegni piacevoli e testi divertenti; la teoria di personaggi delle fiabe in cerca di lavoro (e i loro cv XD) sono uno spettacolo!

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^