Archivi categoria: A(dvanced)R(reading)Copy

Jane Goodall

Standard

38743212

Isabel Sanchez Vegara

Una delle (molte) cose che amo in questa serie è la varietà di persone che presenta: scrittrici, politiche, avventuriere, artiste, scienziate.

Scienziate come Jane Goodall, fin da bambina innamorata degli animali, che in quarant’anni di vita nella foresta ha studiato gli scimpanzé per portarli più vicini a noi, e che adesso lotta senza tregua per custodirne l’habitat.

Un altro gioiellino illustrato alla perfezione, con testi precisi e suggestivi.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Annunci

Kid scientists

Standard

40237246

David Stabler

Anche gli scienziati sono stati bambini.

Bambini speciali? Forse; di sicuro bambini curiosi, che hanno trovato nella natura e nel mondo una fonte continua di domande – e la tenacia di cercare le risposte, mantenendo curiosità e tenacia anche da adulti.

Dopo Kid authors e Kid artists, un’altra favolosa raccolta di piccoli eventi che hanno formato grandi persone.

Stupendo, come i precedenti. ❤

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura  di questa recensione. 🙂

Edison

Standard

38526399

Torben Kuhlmann

Hanno sorvolato l’Atlantico.

Sono state le prime creature viventi a metter zampa sulla Luna (che, purtroppo e contrariamente alle credenze comuni, non è di formaggio).

Ora i topi sono pronti a esplorare le profondità dell’oceano, alla ricerca di un misterioso tesoro affondato decenni fa sulla via dell’America.

edison-9780735843226-in01

Inizia così l’avventura di un anziano ma brillante topo inventore e del suo avventuroso assistente, alla ricerca prima del perfetto mezzo per inoltrarsi sott’acqua senza timore (se non delle creature meravigliose e terribili che popolano gli abissi!)  e poi del tesoro stesso: un tesoro che ha fatto la Storia.

25967287-_sx540_

Un altro capolavoro regalatoci dai pennelli e dalla fantasia dell’eccezionale Tobern Kuhlmann, l’uomo dei cui libri non mi stancherei mai. ❤

edison-9780735843226-in04

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

A Hell of an innocent

Standard

670746-_sx360_ql80_ttd_

Zidrou

Ventisette anni, sessantasette coltellate: sono i numeri che separano Greg dall’afosa, opprimente cittadina dell’outback australiano in cui è cresciuto, e in cui è stata uccisa Lee, sua moglie.

Nascosto nelle vaste praterie, dedito all’allevamento di pecore, con l’unica compagnia del suo fedele cane e dell’immagine provocante di Lee, Greg viene riportato al mondo dei vivi dalla confessione di suo fratello Ike: morente, giura di aver ucciso lui la cognata, facendo ritrovare insieme l’arma del delitto.

Ma il senso di colpa, la gelosia, e ventisette anni di lontananza permetteranno a Greg di riappropriarsi di una vita che non è più la sua? E, sopratutto: la verità, è davvero, finalmente, esposta alla luce del sole?

Un discreto noir, apprezzabile sopratutto per l’ambientazione inusuale, che però scava poco nella psicologia dei personaggi, limitandosi solo a suggerire  motivazioni e retroscena.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

The beast of Kukuyo

Standard

40576817

Kevin Jared Hosein

Rune Mathura ha quindici anni e vive in un villaggio a Trinidad con il fratello maggiore, perso all’alcool, e il nonno Sam, che si prende cura di loro con pazienza e saggezza da quando la madre è stata brutalmente assassinata.

Rune è un’outsider: scura, bruttina, appassionata di telefilm gialli, preferisce stare sola che frequentare chi non le piace, o uscire con Tiki, il suo migliore amico (e solo quello!).

Finché l’omicidio di Dumpling, una compagna di scuola che le aveva mostrato gentilezza e simpatia, non la induce a prendere la bicicletta e avviare una sua indagine, certa che la ragazza verrà ben presto dimenticata, come tutti coloro che scompaiono nell’isola. Come sua madre.

Ma non è preparata alla ragnatela di interessi, minacce, torbide relazioni che avvolge l’apparentemente tranquilla cittadina, e che la porta a capire che niente è davvero bianco o nero, e che tutti hanno mille facce, come una divinità hindu.

Un romanzo appassionante, dall’ambientazione insolita e precisa, con una profondità che parte da un’indagine per omicidio per esplorare i recessi molto più oscuri dell’animo umano.

Rune stessa è credibile: un’adolescente confusa, spesso arrabbiata, testarda, tanto, tanto umana, circondata da un coro di altri personaggi a tutto tondo.

Una scoperta magnifica, che mi è restata nel cuore.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Time for bed, Miyuki

Standard

39295743

Roxane Marie Galliez & Seng Soun Ratanavanh

Il sole sta calando, è ora di andare a letto e sognare.

Ma Miyuki ha ancora molto da fare: radunare il suo branco di lumache, cantare canzoni, annaffiare il suo gigantesco giardino.

Finché le palpebre calano, e la storia del nonno la culla, la culla nel sonno.

Un capolavoro: una storia piena di delicata immaginazione accompagna (o viene accompagnata? Non so decidere) da illustrazioni in stile giapponese di una bellezza mozzafiato, che ben rendono la dimensione fiabesca della vita di Miyuki e del tenere rapporto con il pazientissimo nonno.

Spero davvero che questa perla arrivi anche da noi: è una gioia per gli occhi e per il cuore.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Miyazakiworld

Standard

72932d9e6fd834942fec351d43aeec2a

Susan Joliffe Napier

Ogni volta che rivedo un film di Hayao Miyazaki o Isao Takahata è una prima visione: la freschezza delle immagini, la lussureggiante qualità degli sfondi, la complessità dei personaggi, la varietà di ambientazioni e vicende me li rendono sempre nuovi.

Ho i miei preferiti, ovviamente (Porco Rosso, Totoro, Only Yesterday fra tutti) ma non ce ne è uno che non abbia visto e rivisto – ossessivamente, direbbe qualcuno.

Lo stesso è capitato all’autrice di questo bellissimo volume, che però, forte di decenni di conoscenza della cultura e della società giapponese, ha analizzato la vita e l’opera (anzi, le opere) del Maestro alla luce non solo delle fonti di ispirazione, dichiarate o meno, ma dell’influenza che hanno avuto nel Sol Levante prima e in tutto il mondo in seguito.

Ne risulta un saggio solido, denso, inusuale, lontano da quel poco, spesso all’acqua di rose, che ho letto negli anni.

Interessante e appassionante, da leggere magari premettendo a ogni capitolo una rispolverata del film trattato.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Power to the princess

Standard

38742369

Vita Murrow

Quindici storie dallo spunto antico ma dai temi nuovi.

Non ci sono principesse da salvare in questa raccolta, ma ragazze piene di iniziativa, pronte a rimboccarsi le maniche e costruire la propria vita.

Con un però: avrei apprezzato maggiormente fiabe completamente nuove; non hanno molto senso le citazioni di quelle classiche, mantenute giusto nei personaggi.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Diary of an ogre

Standard

9782924786697_fc

Valeria Davila & Monica Aguerrebehere

Gli orchi sono in pericolo: troppe novità minacciano il modo tradizionale di vivere e minacciare, la loro stessa cultura!

Per fortuna c’è chi è disposto a prendere la situazione i mano, e partire dai giovani.

Una scuola in cui imparare a essere un vero Orco è la soluzione.

Questo è il diario dell’Orco coraggioso che ha deciso di mettersi in gioco, per l’onore suo e della sua (puzzolente) stirpe.

Un altro diario ironico  e divertentissimo, dalle illustrazioni meravigliose, che gioca con le fiabe classico innovandole.

Spettacolare!

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Cleo and Cornelius

Standard

9781947440036_s3

Elizabeth Nicholson & Janine Pibal & Nick Geller

Cleo e Cornelius vivono insieme, serviti e sdorati: letteralmente, dato che sono gatti dell’Antico Egitto, trattati come dèi.

Finché un giorno il timido Cornelius non salta per caso su una nave, e l’annoiata Cleo decide di seguirlo dopo qualche tempo: ma la vita nella grande Roma è ben diversa, e solo i coraggiosi ne sono soddisfatti!

Gatti diversi, vite diverse: sono le scelte che portano Cleo e Cornelius a costruirsi un mondo su misura.

Illustrato in maniera deliziosa  e fornito di un preciso apparato storico a fine volume, Cleo e Cornelius è ispirato a quella che da piccola (piccola piccola, tipo due anni ;)) era la mia fiaba preferita: Il topo di campagna e il topo di città.

Un viaggio nel tempo e nello spazio, e insieme la scoperta che ognuno è diverso, e va bene essere avventurosi o essere più casalinghi: ma che per scoprirlo, bisogna provare.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂