Archivi categoria: A(dvanced)R(reading)Copy

Dolly Parton

Standard

42189153

Isabel Sanchez Vegara & Daria Solak

La storia di una bambina che aveva due tesori: una voce incantevole a un cuore grande, che l’hanno portata da una cittadina del Tennessee, dove viveva con la sua numerosa famiglia,a diventare un’icona country e una delle imprenditrici musicali più famose al mondo.

Dolly ha dieci anni quando inizia a cantare alla radio, ma da sempre compone sulla sua chitarra e canta, sognando la fama.

E il suo talento ben presto la fa emergere, portandola a cinquant’anni di successi e a ricambiare il pubblico che la ama con iniziative di beneficenza, sopratutto a favore dei più piccoli, da sempre suoi fan.

Una storia di talento e generosità, illustrata con semplicità ed efficacia.

Annunci

The Singing Rock & Other Brand-New Fairy Tales

Standard

40864814

Nathaniel Lachenmeier & Simini Blocker

Un genio fastidioso e un ranocchio determinato, una strega che non ama la musica, un mago troppo furbo per il suo bene, un artista che riscopre la vera arte: sono i protagonisti di quattro brillanti fiabe dagli echi classici ma profondamente moderne nelle tematiche e nell’ironia di dialoghi e storia, rese ancora  più appetibili dalle bellissime tavole.

Sono infatti tavole a fumetti, da godersi in ogni garbata vignetta, alla ricerca di particolari nascosti che aggiungano ancora più gusto al racconto.

Delizioso, da scoprire e regalare.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Love: A discovery in comics

Standard

43253233

Margreet de Heer

All’avvicinarsi del settimo anno di matrimonio, Margreet inizia a paventare la classica crisi con il marito – un uomo perfetto per lei, incontrato quando entrambi disperavano di trovare l’anima gemella.

E inizia a riflettere sull’amore, in tutte le sue sfumature.

Parte diario intimo di una vita amorosa, parte esplorazione dei significati dell’amore in ogni sfaccettatura, Love è un viaggio ironico e sincero nel sentimento più citato di tutti, e in quello che ognuno (e il mondo intero) si aspettano che sia – o che debba essere.

Divertente, sincero e, nel suo piccolo, appassionante.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura d i questa recensione. 🙂

The Dreaming vol. 1: Pathways and Emanations

Standard

51qhx5r6gpl._sx324_bo1204203200_

The Sandman, la serie anni ’90 creata da Neil Gaiman, è una delle mie preferite di sempre.

Sono venticinque anni che la leggo e la rileggo, scoprendo sempre nuove sfumature, nuovi significati, nuovi incantevoli dettagli nelle tavole.

Il problema è che, nella stragrande maggioranza dei casi, ho trovato tutti i derivati scadenti – problema relativo, si dirà: basta evitarli. Eppure ne sento il richiamo, che mi ha portato a infrangere la mia regola aurea (niente derivati, appunto) e a richiedere il primo volume di questa nuova serie, ambientata nello stesso universo con personaggi sia vecchi che nuovi, che si muovono sotto l’egida del nuovo Sogno.

Metto le mani avanti: non sono scappata via urlando dopo le prime tavole, ma nemmeno ho trovato niente che stuzzicasse il mio interesse; un fumetto blando, di vago interesse per i lettori per la presenza di personaggi secondari molto amati (a partire da Lucien passando per Caino e Abele arrivando a Eva), ma che davvero mi ha dato poco.

Potrei dire: “Un’occasione sprecata”, se in un certo senso non me lo fossi aspettato.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Dracopedie Field Guide

Standard

38395591

William O’Connor

La guida definitiva per l’appassionato di draghi.

Chi, passeggiando per una foresta, non ha trovato un uovo e non si è chiesto a che specie di squamosa, affascinante creatura appartenesse?

Niente più dubbi: questo pratico manuale, suddiviso per zone geografiche, riccamente illustrato e con riassunti brevi e chiari per ogni drago presentato – dalle abitudini alle uova alle caratteristiche salienti – guiderà l’appassionato alle prime armi e rinfrescherà la memoria al più esperto.

Immancabile nella libreria di ogni amante dei draghi. 😉

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

The artist who loved cats

Standard

44643643

Susan S. Bernardo & Courtenay Fletcher

Gatti, gatti, gatti nelle illustrazioni famosissime di Théophile-Alexander Steiner: un artista che non molti conoscono di nome, ma di cui tutti hanno visto le opere, senza saperlo. Pubblicità, poster (fra cui quella iconica del club Le Chat Noir, appunto), vignette, copertine che hanno segnato un’epoca e regalato la notorietà a una artista mite e intelligente, devoto all’arte e allo studio della vita e della gente comune, che riproduceva con fedeltà nelle sue opere.

E poi i gatti: creature agili e misteriose, compagni di vita, numi tutelari che hanno accompagnato l’artista dai suoi difficili inizi nella vibrante Parigi di fine Ottocento fino al successo, impensato e duraturo: cinquantasei pelosi portafortuna che bazzicavano la villetta di famiglia, portando affetto e ispirazione.

E la sua vita raccontata in rima, grazie alla curiosità di una bambina e alla statuetta di un gatto, con un testo brillante e meravigliose illustrazioni.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Art masterclass with Gustav Klimt

Standard

41214376

Hanna Konola

Lezioni d’arte in puro stile Klimt: un’idea brillante per scoprire e studiare lo stile di un pittore, analizzando la sua evoluzione e le sue tecniche e divertendosi a imitarlo.

Un volume intelligente e interattivo, che unendo la creatività e la pratica alla teoria insegna a conoscere un grande artista – e a non dimenticare più quello che si è imparato divertendosi.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Don’t let the beasties escape this book!

Standard

43744151

Julie Berry & April Lee

Sono infinite le incombenze in un castello del 1200: lo sa bene Godfrey, che invece di sognare avventure e cavalleria deve nutrire il pollame, accendere il fuoco, raccogliere pere, spazzare – ed è solo l’inizio!

Ma come resistere alla tentazione di dare una sbirciata al ricco volume che un miniaturista sta decorando con immagini di animali fantastici su incarico della castellana?

E come resistere alla tentazione di nominare quelle bestie – unicorni, draghi, grifoni, leoni – nel raccontarsi un’avventura di Godfrey l’Intrepido?

Solo che Godfrey non sa che nominare le bestie è evocarle – e per fortuna che il caso le porta ad aiutarlo a sbrigare le sua mansioni, prima di rientrare fra le pagine!

Un volumetto ricchissimo, sia nelle bellissime illustrazioni sia nel garbo con cui credenze e vita comune nel Medioevo vengono presentate; utili e leggere le note storiche alla fine del testo, che invece è pieno di fantasia e ritmo.

Una vera gemma.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ❤

The unicorn anthology

Standard

34908556

a cura di Peter S. Beagle

Che ci faccio io con in mano un’antologia pluriautore (che non amo) sugli unicorni (che non amo particolarmente)?

Semplice, cedo al richiamo di alcuni dei nomi citati: Jane Yolen, Patricia McKillip, Margo Lanagan, Peter S. Beagle, tutti già visti su queste pagine.

Che vi devo dire, agiscono su di me come una fanciulla innocente su un unicorno – almeno così dicono le leggende.

E se, infatti, la raccolta si è prevedibilmente rivelata una lettura nel complesso media, e sono rimasta delusa nel vedere che il contributo di Jane Yolen era The transfigured hart, splendido ma che ho letto e recensito di recente, la favola crudele di Margo Lanagan (A thousand flowers), l’ariosa immaginazione di Patricia McKillip (Unicorn triangle) e, sopratutto, il sorprendente, esilarante racconto di Peter S. Beagle (My son Heydari and the Karkadann) vangono eccome la lettura.

Ringrazio l’editore per avermi fornito la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

My island

Standard

41214247

Stéphanie Demasse-Pottier & Seng Soun Ratavanh

Una bambina e un’isola speciale, isola del cuore: solo meraviglie vi accadono, solo cose belle vi sono ammesse, in un delicato trionfo di fantasia.

La parte migliore di questo volumetto sono le ariose, raffinate illustrazioni di Seng soun Ratavanh, la cui magnifica arte avevo già potuto ammirare nello spettacolare Time for bed, Miyuki.

Il testo non è però all’altezza della poetica avventura della buonanotte di Miyuki e del nonno; rimangono da ammirare gli splendidi scorci di un’Isola Che Non C’è tutta personale.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.