Archivi categoria: frances hodgson burnett

A little princess

Standard

2302797

Frances Hodgson Burnett

 Io ho odiato Sarah Crewe per trent’anni.

L’affliggente, deprimente cartone animato, la bambina gioconda nelle avversità, con sempre una buona parola di sopportazione; la sigla insopportabile; e sopratutto, portava il mio nome, questa marmocchia agghiacciante che aveva chiamato una povera bambola innocente Priscilla.

Doveva saltarmi il ticchio di leggere il romanzo per riconciliarmi con la  mia omonima, e scoprirne il mondo molto più fantasioso e meno lamentoso di quello del cartone; una fantasia sbrigliata (quasi) quanto quella della mia amatissima Anna Shirley, e un’eroina che nell’affrontare le difficoltà non dimentica mai se stessa.

Ottima sempre la scrittura, e davvero ben caratterizzati tutti i personaggi; un altro recupero fortunato (e fortunoso) rispetto ai traumi della mia infanzia.

Annunci

Il giardino segreto

Standard

Frances Hodgson Burnett

Fino a oggi, traumatizzata dall’azione combinata del zuccherosissimo Il piccolo lord e dalla visione dell’orrido cartone animato de Il giardino segreto, mi ero tenuta ben lontana dal romanzo omonimo, temendo un’iniezione di buoni sentimenti che mi portasse alla morte per iperglicemia.

Solo una bancarella, un’edizione a due euro e mia madre (no, per una volta non sono stata io a cedere alla tentazione XD) che mi diceva “È bellissimo!” mi hanno convinto a prenderlo in mano, nonostante i miei pregiudizi.

E non posso che ringraziare la lungimirante (e accumulatrice) genitrice: ho trovato un romanzo fresco e pieno di vita, i cui personaggi non sono necessariamente sgradevoli ma che vince la sfida di farli maturare e amare contemporaneamente alla resurrezione di un giardino che ha davvero della magia in sé; la magia di una natura talmente viva e amorosa da saltare fuori dalla pagina, riempiendo di colori e profumi anche il grigiore delle giornate invernali in cui l’ho letto.