Archivi categoria: illustrato

Time for bed, Miyuki

Standard

39295743

Roxane Marie Galliez & Seng Soun Ratanavanh

Il sole sta calando, è ora di andare a letto e sognare.

Ma Miyuki ha ancora molto da fare: radunare il suo branco di lumache, cantare canzoni, annaffiare il suo gigantesco giardino.

Finché le palpebre calano, e la storia del nonno la culla, la culla nel sonno.

Un capolavoro: una storia piena di delicata immaginazione accompagna (o viene accompagnata? Non so decidere) da illustrazioni in stile giapponese di una bellezza mozzafiato, che ben rendono la dimensione fiabesca della vita di Miyuki e del tenere rapporto con il pazientissimo nonno.

Spero davvero che questa perla arrivi anche da noi: è una gioia per gli occhi e per il cuore.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Annunci

Miyazakiworld

Standard

72932d9e6fd834942fec351d43aeec2a

Susan Joliffe Napier

Ogni volta che rivedo un film di Hayao Miyazaki o Isao Takahata è una prima visione: la freschezza delle immagini, la lussureggiante qualità degli sfondi, la complessità dei personaggi, la varietà di ambientazioni e vicende me li rendono sempre nuovi.

Ho i miei preferiti, ovviamente (Porco Rosso, Totoro, Only Yesterday fra tutti) ma non ce ne è uno che non abbia visto e rivisto – ossessivamente, direbbe qualcuno.

Lo stesso è capitato all’autrice di questo bellissimo volume, che però, forte di decenni di conoscenza della cultura e della società giapponese, ha analizzato la vita e l’opera (anzi, le opere) del Maestro alla luce non solo delle fonti di ispirazione, dichiarate o meno, ma dell’influenza che hanno avuto nel Sol Levante prima e in tutto il mondo in seguito.

Ne risulta un saggio solido, denso, inusuale, lontano da quel poco, spesso all’acqua di rose, che ho letto negli anni.

Interessante e appassionante, da leggere magari premettendo a ogni capitolo una rispolverata del film trattato.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Power to the princess

Standard

38742369

Vita Murrow

Quindici storie dallo spunto antico ma dai temi nuovi.

Non ci sono principesse da salvare in questa raccolta, ma ragazze piene di iniziativa, pronte a rimboccarsi le maniche e costruire la propria vita.

Con un però: avrei apprezzato maggiormente fiabe completamente nuove; non hanno molto senso le citazioni di quelle classiche, mantenute giusto nei personaggi.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Diary of an ogre

Standard

9782924786697_fc

Valeria Davila & Monica Aguerrebehere

Gli orchi sono in pericolo: troppe novità minacciano il modo tradizionale di vivere e minacciare, la loro stessa cultura!

Per fortuna c’è chi è disposto a prendere la situazione i mano, e partire dai giovani.

Una scuola in cui imparare a essere un vero Orco è la soluzione.

Questo è il diario dell’Orco coraggioso che ha deciso di mettersi in gioco, per l’onore suo e della sua (puzzolente) stirpe.

Un altro diario ironico  e divertentissimo, dalle illustrazioni meravigliose, che gioca con le fiabe classico innovandole.

Spettacolare!

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione.

Cleo and Cornelius

Standard

9781947440036_s3

Elizabeth Nicholson & Janine Pibal & Nick Geller

Cleo e Cornelius vivono insieme, serviti e sdorati: letteralmente, dato che sono gatti dell’Antico Egitto, trattati come dèi.

Finché un giorno il timido Cornelius non salta per caso su una nave, e l’annoiata Cleo decide di seguirlo dopo qualche tempo: ma la vita nella grande Roma è ben diversa, e solo i coraggiosi ne sono soddisfatti!

Gatti diversi, vite diverse: sono le scelte che portano Cleo e Cornelius a costruirsi un mondo su misura.

Illustrato in maniera deliziosa  e fornito di un preciso apparato storico a fine volume, Cleo e Cornelius è ispirato a quella che da piccola (piccola piccola, tipo due anni ;)) era la mia fiaba preferita: Il topo di campagna e il topo di città.

Un viaggio nel tempo e nello spazio, e insieme la scoperta che ognuno è diverso, e va bene essere avventurosi o essere più casalinghi: ma che per scoprirlo, bisogna provare.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Diary of a witch

Standard

40517728

Valeria Davila & Monica Lopez & Laura Aguerrebeherre

Per parafrasare il titolo di un romanzo di qualche anno fa, se NON fossi una strega!

Come fare infatti se una vita di verruche e malefiche pozioni ormai ti sta stretta?

Se non desideri che trovare un altro lavoro, comprare un costume da bagno e prendere il sole sul lungomare?

25761875-_sy540_

Può essere una sfida – una sfida vera.

Da documentare rigorosamente in un diario, senza vergogna, senza timori.

25761877-_sx540_

Bellissime illustrazioni accompagnano un diario che è un esempio – di cosa, non si capisce bene. XD

Un libricino pieno di ironia, da regalare e regalarsi – perché, se c’è speranza per una strega, c’è speranza per tutti. 😉

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Il caso Dupon

Standard

38790753_1798898116846312_8168791230193336320_n

Chicco Padovan

Martine ha sedici anni e una vita tranquilla, seppur povera, nell’orfanotrofio sperso nella campagna francese in cui è cresciuta, e che non pensa di lasciare.

Tutto ciò che ha caro è custodito fra quelle mura: le suore, diverse ma affettuose ognuna a suo modo; le abitudini coltivate in tutta la sua vita; i suoi amici dell’orfanotrofio, bambini che una famiglia se la sono ricostruita scegliendo l’affetto l’uno dell’altro.

E proprio con loro condivide la lettura settimanale delle avventure del Corvo Nero, l’ardito protagonista del feuilleton del momento, scritto dalla misteriosa Madame Dupon: un momento di fuga dalle loro vite, vissuto e rivissuto in attesa della puntata successiva.

Che, un giorno, non esce sulla solita rivista.

I bambini sono desolati: una delle luci che illuminava la loro quotidianità si è spenta all’improvviso, senza ragione.

Ed è il desiderio di riportare  il sorriso sui loro visi che spinge Martine a prendere una decisione epocale: andrà a Parigi, troverà Madame Dupon, e la convincerà a riprendere le pubblicazioni.

Inizia così un’avventura all’ombra della nuovissima Tour Eiffel, in una Parigi ancora più vivace per l’Esposizione Universale, in cui Martine si vedrà messa alla prova sotto tutti i punti di vista: e scoprirà di essere molto più in gamba di quanto sospettasse, se la posta è la felicità propria e di chi ama.

Un romanzo leggero e vivace, scritto in punta di pennino (come quello di Madame Dupon!), che non si fa scrupolo a citare i feuilleton con un sorriso, mettendo però in scena personaggi complessi e ben delineati a una protagonista credibile e amabile insieme.

Avviso: l’autore di questo delizioso romanzo è un mio carissimo amico, nonché lo stesso Chagall che ci apre occhi e cuore da anni con gli splendidi post sul suo blog, L’Incantafavole.

Dico in tutta sincerità che questo non mi ha influenzato, ma se non volete credermi…

Bene, non vi rimane che leggere il libro e valutare da voi. 😉

The night dragon

Standard

38741006

Naomi Howarth

Ogni sera all’imbrunire i draghi si levano in volo, e sputando fumo offuscano il cielo e portano la notte.

Tutti meno Maud. Dolce, timorosa, dalle scaglie brillanti e colorate, non ha mai volato, né mai ha offuscato il cielo col suo fumo.

L’unico suo amico e un topolino, e proprio lui la incita a essere quello che è, e infischiarsene di chi la prende in giro: finché Maud spiega le ali, e scopre di poter fare molto, molto meglio che portare la notte col fumo. La porta spargendo colori.

Una piccola fiaba delicata dai disegni semplici, che insegna il valore dell’amicizia e della diversità.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura  di questa recensione. 🙂

Jane Austen

Standard

38482246

Isabel Sanchez Vegara

Una vita straordinaria in poche, semplici, efficaci parole e deliziosi disegni.

La meravigliosa collana Little people, big dreams ha per protagonista in questo volumetto la mia scrittrice preferita, e ne rappresenta la vita, le passioni, la famiglia con tocchi delicati e allegri, che rendono bene omaggio al carattere ironico e scatenato della piccola Jane, la ragazza che avrebbe scritto sei romanzi, e sei capolavori, nelle parole di Virginia Woolf.

Un’altra gemma, piccola nelle dimensioni ed enorme nella realizzazione. ❤

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

The truth about dinosaurs

Standard

9781605374239

Guido van Genetchen

Il più stretto parente dei dinosauri – la gallina! XD – ci mostra l’album di famiglia: tirannosauri e stegosauri, triceratopi e velociraptor sfilano nei momenti più intimi della loro vita da rettile.
Finché qualcosa succede, e solo la gallina rimane.

Ironico e divertente, ma scientificamente solidissimo, questo libricino è l’ideale per introdurre ai dinosauri sia chi li ama già, sia chi ancora li deve scoprire.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂