Archivi categoria: dai dieci anni

Skunked!

Standard

27779276

Jacqueline Kelly

Le giornate sono sempre piene per Callie Vee: sopravvivere a sei fratelli e alla scuola, schivare le lezioni di economia domestica di Mamma, procedere regolarmente alle sue Osservazioni Naturalistiche con Nonno e osservare con attenzione il veterinario, dottor Spitzer, non le lasciano molto tempo.

Ma Travis, lo svagato dal cuore tenero, non ha altri a cui rivolgersi, sopratutto quando incontra degli animali in difficoltà.

Anche se questi animali sono cuccioli di temutissime puzzole…

Inizia così un’altra rutilante e tenerissima avventura di Travis e Calpurnia, alle prese con animali selvatici dalle abitudini ignote o anche troppo conosciute (e odorose…), arricchita in questo volumetto da illustrazioni che, a uno stile delicatamente datato, uniscono un’ironia che le rende perfette per i nostri eroi.

Non vedo l’ora di leggere il prossimo. ^^

Nota: io ho letto la versione in inglese, ma la NordSud Edizioni ha pubblicato questo delizioso volumetto con il titolo Puzzole che puzzano!, e a breve porterà in libreria il secondo, Pecore che contano!

Annunci

Cici’s journal

Standard

33163365

Joris Chamberlain & Aurelie Neyret

Cici vuole diventare una scrittrice, e sa bene che per realizzare il suo sogno è necessario moltissimo lavoro – scrivere, scrivere, scrivere e studiare le persone, scoprire le loro storie e imparare chi si cela sotto il viso di ogni giorno.

E così le sue giornate sono piene di corse in bicicletta, chiacchiere con le sue amiche, appunti nel suo diario e… un mistero da risolvere: dove va lo strano vecchio che ogni fine settimana esce dal bosco con secchi di vernice vuoti?

Nonostante la sua fervente immaginazione Cici non riesce a capire – quindi, non resta che lanciarsi in un’investigazione con tutti i crismi, che porterà alla scoperta di un luogo veramente magico.

Deliziosa graphic novel intermezzata dalle pagine fitte di foto, macchie, appunti e disegni del diario di Cici, ha testi accessibili ma brillanti, personaggi a cui ci si affeziona senza neanche accorgersene e tavole assolutamente meravigliose.

Un gioiellino!

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Anne of Green Gables

Standard

34227894

Mariah Marsden & Brenna Thummler

Anna è una delle ragazzine che mi scaldano il cuore: le sue avventure mi accompagnano ancora nei momenti in cui sono giù, regalandomi un sorriso nei momenti in cui ne ho più bisogno.

E proprio per questo dovrei tenermi lontana da qualsiasi adattamento (vero, Netflix? >.<), e proprio per questo regolarmente non ci riesco.

Questa graphic novel si è rivelata piacevole: le tavole hanno un tratto particolare che si adatta bene alla vicenda, sopratutto nei bellissimi colori acquerellati in cui spiccano i capelli rossi di Anne.

Ma, come spesso accade, non si è sfruttato quanto sarebbe stato possibile il testo originale: le didascalie si sarebbero potute trarre tranquillamente dal romanzo, mantenendo il tocco ironico e leggero che lo caratterizza.

Gradevole, nel complesso, ma non imperdibile se non per un vero appassionato.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂

Kid authors

Standard

34013560

David Stabler & Doogie Horner

Roald Dahl era un assaggiatore segreto di cioccolata; Jules Verne naufragò nella Loira, finendo per qualche ora su un isolotto; J. K. Rowling dovette combattere contro i bulli, come l’irresistibile Lewis Carrol, nonostante il suo fisico fragile; Edgar Allan Poe invece era un po’ bullo, mentre Mark Twain era scatenato, quanto e più il suo Tom Sawyer.

Sedici autori, sedici infanzie, sbocciate in opere che hanno influenzato generazioni di lettori.

Ed è bello, che siano state vicende liete o tristi, vedere come sono state superate, seminando grande letteratura.

Delizioso, come il precedente Kid artists: e come Kid artists, mi auguro di cuore che venga portato in Italia da qualche illuminato editore. ^^

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

What we see in the stars

Standard

33897637

Kelsey Oseid

Un nuovo modo di osservare il cielo notturno: pianeti e costellazioni, galassie e stelle si piegano davanti al lettore in tutto il loro fascino, sia scientifico, con spiegazioni precise e chiarissime, sia mitologico e letterario, ricostruendo l’importanza e l’attrazione che la notte ha sempre esercitato sull’umanità.

Suggestive illustrazioni accompagnano i testi, aggiungendo fascino al già grande fascino di uno splendido volume.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione, e spero che qualche  illuminato decida di portare in Italia questo piccolo capolavoro. ^^

Poetry for kids: Robert Frost

Standard

34220790

Robert Frost

Robert Frost è poeta amatissimo in America, ma desolatamente sconosciuto in Italia: “desolatamente” perché ha scritto con umorismo e sensibilità, delicatezza e partecipazione della natura e dell’uomo, producendo testi meravigliosi.

Questo volumetto ne raccoglie trentacinque, scelti per introdurre il poeta a bambini fra gli otto e i quattordici anni: brani bellissimi, spiegati con chiarezza e illustrati con gusto, ma prima di tutto presentati per esser letti e apprezzati.

Un’iniziativa bellissima, che sarebbe bello veder emulata in Italia.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Una Bibbia

Standard

 

51gjw7r5aul-_sx258_bo1204203200_

Rébecca Dautremer & Philippe Lemerchier

Una Bibbia.

51gm0czd9jl

Non la Bibbia: perché questo è il racconto – e la reinterpretazione – delle storie del Vecchio e del Nuovo Testamento, da tramandare come patrimonio di meraviglia e orrore, accompagnato dalle ricche, suggestive, sconcertanti illustrazioni della solita meravigliosa Dautremer, un racconto a sé stante, una reinterpretazione nuova del testo, in un gioco di continua scoperta.

a1ntolmpbdl

Un gioiello, anche per chi, come me, non crede – ma crede nel potere e nella necessità delle storie.

115918294-59bbe824-4878-4934-8ca7-7003463ca6fd

 

 

 

 

 

 

A little princess

Standard

2302797

Frances Hodgson Burnett

 Io ho odiato Sarah Crewe per trent’anni.

L’affliggente, deprimente cartone animato, la bambina gioconda nelle avversità, con sempre una buona parola di sopportazione; la sigla insopportabile; e sopratutto, portava il mio nome, questa marmocchia agghiacciante che aveva chiamato una povera bambola innocente Priscilla.

Doveva saltarmi il ticchio di leggere il romanzo per riconciliarmi con la  mia omonima, e scoprirne il mondo molto più fantasioso e meno lamentoso di quello del cartone; una fantasia sbrigliata (quasi) quanto quella della mia amatissima Anna Shirley, e un’eroina che nell’affrontare le difficoltà non dimentica mai se stessa.

Ottima sempre la scrittura, e davvero ben caratterizzati tutti i personaggi; un altro recupero fortunato (e fortunoso) rispetto ai traumi della mia infanzia.

Il libro della giungla

Standard

junglebookcover

Rudyard Kipling

Mowgli il ranocchio; il saggio e pigro Baloo; Akela, il capo dei lupi; Bagheera, nera come la notte.

E poi scimmie, bufali, manguste, elefanti, serpenti grandi e piccoli, velenosi e non; uccelli rapaci e sciacalli – tutte le creature della giungla sfilano in questa superba raccolta, in pare avventure di Mowgli, cucciolo d’uomo adottato dai lupi, in parte avventure grandiose di altri animali.

Un classico, e non a caso: l’avevo letto ragazzina, ma se avessi ricordato anche solo vagamente la meraviglia di personaggi e ambientazioni, l’ironia sottile, la fervida immaginazione, il lussureggiare della lingua l’avrei ripreso in mano molto prima.

E la meravigliosa lettura di Giuseppe Cederna, disponibile gratuitamente su Adaltavoce.it, è un ulteriore motivo per inoltrarsi nelle profondità misteriose della giungla.

After many years

Standard

34696028

Lucy Maud Montgomery

Ventuno racconti pubblicati nel corso di quarant’anni, e mai più dati alle stampe fino a questa edizione.

E’ questo il baule dei tesori che le due curatrici regalano ai lettori: la possibilità di incontrare per la prima volta Lucy Maud Montgomery, o di ritornare alle atmosfere idilliache e stimolanti insieme dei suoi romanzi, apprezzando nel frattempo l’evoluzione del talento e dello stile  di una grande scrittrice.

Una lettura tonificante, per l’ironia e i personaggi sempre peculiari e ben caratterizzati che popolano queste pagine, appannata appena dai primi tre o quattro racconti, sfacciatamente moralizzanti: scritti, d’altronde, per una rivista cristiana, e inevitabilmente tarati sia nello stile, ancora acerbo, che nei temi.

Ma poi – che ricchezza, e quanti sorrisi in una raccolta che, per una volta, regala solo serenità.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^