Archivi categoria: dai dieci anni

Una Bibbia

Standard

 

51gjw7r5aul-_sx258_bo1204203200_

Rébecca Dautremer & Philippe Lemerchier

Una Bibbia.

51gm0czd9jl

Non la Bibbia: perché questo è il racconto – e la reinterpretazione – delle storie del Vecchio e del Nuovo Testamento, da tramandare come patrimonio di meraviglia e orrore, accompagnato dalle ricche, suggestive, sconcertanti illustrazioni della solita meravigliosa Dautremer, un racconto a sé stante, una reinterpretazione nuova del testo, in un gioco di continua scoperta.

a1ntolmpbdl

Un gioiello, anche per chi, come me, non crede – ma crede nel potere e nella necessità delle storie.

115918294-59bbe824-4878-4934-8ca7-7003463ca6fd

 

 

 

 

 

 

A little princess

Standard

2302797

Frances Hodgson Burnett

 Io ho odiato Sarah Crewe per trent’anni.

L’affliggente, deprimente cartone animato, la bambina gioconda nelle avversità, con sempre una buona parola di sopportazione; la sigla insopportabile; e sopratutto, portava il mio nome, questa marmocchia agghiacciante che aveva chiamato una povera bambola innocente Priscilla.

Doveva saltarmi il ticchio di leggere il romanzo per riconciliarmi con la  mia omonima, e scoprirne il mondo molto più fantasioso e meno lamentoso di quello del cartone; una fantasia sbrigliata (quasi) quanto quella della mia amatissima Anna Shirley, e un’eroina che nell’affrontare le difficoltà non dimentica mai se stessa.

Ottima sempre la scrittura, e davvero ben caratterizzati tutti i personaggi; un altro recupero fortunato (e fortunoso) rispetto ai traumi della mia infanzia.

Il libro della giungla

Standard

junglebookcover

Rudyard Kipling

Mowgli il ranocchio; il saggio e pigro Baloo; Akela, il capo dei lupi; Bagheera, nera come la notte.

E poi scimmie, bufali, manguste, elefanti, serpenti grandi e piccoli, velenosi e non; uccelli rapaci e sciacalli – tutte le creature della giungla sfilano in questa superba raccolta, in pare avventure di Mowgli, cucciolo d’uomo adottato dai lupi, in parte avventure grandiose di altri animali.

Un classico, e non a caso: l’avevo letto ragazzina, ma se avessi ricordato anche solo vagamente la meraviglia di personaggi e ambientazioni, l’ironia sottile, la fervida immaginazione, il lussureggiare della lingua l’avrei ripreso in mano molto prima.

E la meravigliosa lettura di Giuseppe Cederna, disponibile gratuitamente su Adaltavoce.it, è un ulteriore motivo per inoltrarsi nelle profondità misteriose della giungla.

After many years

Standard

34696028

Lucy Maud Montgomery

Ventuno racconti pubblicati nel corso di quarant’anni, e mai più dati alle stampe fino a questa edizione.

E’ questo il baule dei tesori che le due curatrici regalano ai lettori: la possibilità di incontrare per la prima volta Lucy Maud Montgomery, o di ritornare alle atmosfere idilliache e stimolanti insieme dei suoi romanzi, apprezzando nel frattempo l’evoluzione del talento e dello stile  di una grande scrittrice.

Una lettura tonificante, per l’ironia e i personaggi sempre peculiari e ben caratterizzati che popolano queste pagine, appannata appena dai primi tre o quattro racconti, sfacciatamente moralizzanti: scritti, d’altronde, per una rivista cristiana, e inevitabilmente tarati sia nello stile, ancora acerbo, che nei temi.

Ma poi – che ricchezza, e quanti sorrisi in una raccolta che, per una volta, regala solo serenità.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Mrs. White Rabbit

Standard

9780802854834

Gilles Bachelet

Dietro ogni coniglio di successo c’è una coniglia che lo sostiene, e gli stira i panciotti : ben lo sa l’impegnatissima signora Bianconiglio, che si trova quotidianamente a destreggiarsi fra la sua numerosa famiglia, i pettegolezzi del Paese delle Meraviglie, il suo distratto marito – sempre in ritardo, sempre in ritardo! -, un gatto che appare e scompare e un’ospite che cambia costantemente dimensioni, mettendo a soqquadro la sua già vivace dimora.

Per fortuna ha il suo diario: uno spazio in cui riversare tutti i suoi affanni – e chissà che qualcuno, leggendolo, non si renda conto che anche lei ha bisogno di un riconoscimento, ogni tanto.

Illustrazioni bellissime, un sano tocco di ironia e una storia divertente, che mostra la noiosa vita quotidiana nel Paese delle Meraviglie – in cui, insomma, non capita mai niente!

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

Sulle ali della libertà

Standard

29779370

Silvana De Mari

Genova, 1453.

Isabella viene promessa a quattordici anni a un uomo che non conosce, da raggiungere su un’isola aspra e selvaggia: la Corsica. Si imbarca con lei Gertrude, cameriera e confidente, e con lei viene catturata da un gruppo di scalcinati pirati.

Inizia così un lungo viaggio per i porti del Mediterraneo, in cui le ragazze impareranno il coraggio e la compassione.

Se vi sembra di aver già sentito quest’ultima frase è perché riassume tutti gli ultimi romanzi di Silvana De Mari, da Gli ultimi incantesimi in poi; sebbene lo stile sia sempre apprezzabile, pur con qualche trascuratezza,  e l’ambientazione vivace e interessante, gli ingredienti della minestra sono sempre gli stessi, compresa la prevedibilità dei personaggi secondari. Non ha aiutato, almeno per me, l’improbabilità di alcuni dettagli, dal marinaio monco al pirata ingenuo all’ammmore a prima vista, e la voce narrante francamente irritante dell’insopportabile, devota, predicante protagonista.

Il segreto del Bosco Vecchio

Standard

dino-buzzati-il-segreto-del-bosco-vecchio-download-extra-big-157-894

Dino Buzzati

Amavo Buzzati da anni, ma ancora di più lo amo dopo aver passato qualche ora nel Bosco Vecchio: un bosco antico, popolato da strane e misteriose creature, in cui i venti parlano e gli uccelli si riuniscono per processare un possibile omicida; in cui gli alberi hanno spiriti che si manifestano in forma umana, e possono stringere patti per proteggersi; in cui la Natura è comunque Natura, e non risparmia nel suo ciclo la dolorosa verità della decadenza e della morte.

Ma è anche un luogo di cambiamento e crescita spirituale, che porta alla maturità i bambini e ai sentimenti chi ha vissuto nell’aridità tutta la vita, sia esso uomo o vento, in un ciclo continuo di mutamento e maturazione.

Un romanzo di ricchezza e bellezza eccezionali, reso bene da una lettura sentita e partecipe.

Un bullo… 100 libri!

Standard

30014521

Guido Sgardoli

La vita è una passeggiata nel sole per Luca, quasi-dieci-anni: ottimi voti a scuola, una splendida bici da cross, un gatto che fa le fusa, un migliore amico e ragazze che lo guardano di sottecchi.

Finché, per motivi ignoti, attira la sgradita attenzione di Gabriele, noto Lele Tritaossa – o il Troll, nella mente terrorizzata di Luca – e inizia la persecuzione.

La scuola è un tormento, a casa non si può dire  nulla (anche se la Sherlock-mamma qualcosa sospetta…), e ogni tentativo di sfuggire al mostro risulta vano.

Per fortuna Andrea ha uno scaffale con quelli che saranno mille libri – e li ha letti tutti! – ed è pieno di suggerimenti su come sconfiggere gli Antagonisti…

Divertentissimo diario di una persecuzione, racconta con ironia e brio il bullismo, senza sminuire la gravità della situazione ma rimarcando da una parte la necessità di far intervenire gli adulti, dal’altra l’inventiva e il coraggio di due ragazzini di fronte al pericolo.

All the dirt: a history of getting clean

Standard

28593121

Katherine Ashenburg

Tutti crediamo di sapere cos’è l’igiene, e tutti siamo convinte che il nostro modo di tenere puliti noi stessi e quello che ci circonda sia il migliore – l’unico  al mondo.

E se invece non fosse così?

Se abitudini, idee sanitarie, mezzi per tenersi puliti fossero cambiati non solo nei secoli ma in giro per il mondo? E se ancora oggi ci fosse chi la pensa diversamente da noi?

Questo delizioso saggio traccia una storia della pulizia attraverso i secoli e i Paesi, sfatando molti miti e insegnando, tra le altre cose, l’importanza di tenere la mente aperta anche rispetto alle cose che ci sembrano più scontate.

Brillante, istruttivo, divertente e ricchissimo di fatti e curiosità, è un eccellente esempio di come si possa fare ottima informazione storica e scientifica per ragazzi, senza perdere in divertimento.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. ^^

A Witch’s Kitchen

Standard

29863883

Dianna Sanchez

Millie è una strega – o meglio, vorrebbe esserlo, ma le uniche magie che le riescono sono quelle che includono un forno caldo, farina e altri ingredienti. Nessun incantesimo ha successo per lei, ma le meraviglie che escono dalla sua cucina deliziano chiunque.

Quando si presenta però l’opportunità di andare a scuola – una scuola che è un gigantesco albero senziente, gestita da un’impeccabile preside drago  – coglie l’occasione al volo, sperando non solo di migliorare nella stregoneria, ma anche di trovare qualche amico fra le creature magiche che la frequentano, rompendo così il doloroso isolamento che la circonda.

E la scuola le offrirà questo, e molto di più.

Un piacevolissimo romanzo per ragazzi, pieno di buoni sentimenti e lezioni, scritto con uno stile gradevole.

Niente  di troppo originale, e la protagonista è davvero troppo buona per i miei gusti, ma fa passare ore piacevoli.

Ringrazio l’editore per avermi concesso la copia necessaria alla stesura di questa recensione. 🙂